Sanità: i sindacati annunciano lo stato di mobilità

sanità 1' di lettura 13/10/2010 -

La scrivente organizzazione sindacale, dopo aver espletato inutilmente il raffreddamento come previsto al comma 2 dell'art.2 della legge 146 del 1990, e sue modifiche, proclama lo stato da lunedì 18 ottobre lo stato di agitazione di tutto il personale e avvia tutte le procedure di conciliazione previste ai sensi della legge 146/90, modificata ai sensi dell'art.1, comma 4 della legge 83/2000.



Contro questa amministrazione per aver violato la legge 300/70 all'art.28, per aver violato la legge sulla sicurezza nei posti di lavoro, per violazione contrattuale art.20 Formazione al personale, e per imposizioni dai vari uffici competenti senza un confronto sindacale.

Se dopo questa conciliazione non avremo stabilito una vera democrazia e risposte concrete, questo sindacato si mobiliterà sul giornale di lotta ed eventualmente con giornate di sciopero, intanto nelle sedi opportune attuerà tutte le difese nel rispetto del contratto e statuto dei lavoratori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2010 alle 15:30 sul giornale del 14 ottobre 2010 - 624 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, RdB/CUB Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/deS