Ancona: Busilacchi su istituto Pergolesi, 'Arrivare alla statizzazione entro tempi brevi'

partito democratico 4' di lettura 11/10/2010 -

Mozione del consigliere regionale Gianluca Busilacchi (PD) sulla situazione dell'Istituto Superiore di studi musicali “G.B. Pergolesi”.



Preso atto: che l'Istituto Musicale Pergolesi di Ancona - facente parte del gruppo di 21 Istituti

Musicali Pareggiati attivi in campo nazionale - svolge da decenni una attività di formazione di alto prestigio nel settore musicale, costituendo una delle tre istituzioni di Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM) operanti nella Regione Marche;

che - sotto il profilo normativo - gli Istituti Musicali Pareggiati, ai sensi dell'art. 2, commi 1 e 2 della legge 508 del 21 dicembre 1999, sono stati trasformati in Istituti superiori di studi musicali e coreutici e sono stati riconosciuti come “istituzioni di alta cultura di cui l'articolo 33 della Costituzione”.

che dall'esame della situazione a livello nazionale emerge che tutti i capoluoghi di regione italiani - ad eccezione di Ancona - evidenziano la presenza di un Conservatorio statale o di una sua articolazione;

che questo elemento assume particolare rilievo se si considera che la sopracitata legge 508/199, all'articolo 2, comma 8, lettera e) stabilisce la “possibilità di prevedere, contestualmente alla riorganizzazione delle strutture e dei corsi esistenti e, comunque, senza maggiori oneri per il bilancio dello Stato, una graduale statizzazione, su richiesta, degli attuali Istituti musicali pareggiati ... omissis ...”; lo stesso comma stabilisce inoltre che “Nell'ambito della graduale statizzazione si terrà conto, in particolare nei capoluoghi sprovvisti di istituzioni statali, dell'esistenza di Istituti non statali e di Istituti pareggiati o legalmente riconosciuti che abbiano fatto domanda, rispettivamente, per il pareggiamento o il legale riconoscimento, ovvero per la statizzazione, possedendone i requisiti alla data di entrata in vigore della presente legge.”

che un ulteriore, importante aspetto sotto il profilo normativo è costituito dalla previsione secondo la quale l'attività degli Istituti musicali pareggiati è posta a totale carico dei bilanci degli enti locali, non potendosi far fronte tramite contributi da parte dello Stato. Tenuto conto che, su sollecitazione del Presidente Spacca in data 21 settembre u.s., il Presidente della Conferenza dei Presidenti delle Regioni Vasco Errani ha rappresentato ai Ministri Mariastella Gelmini e Raffaele Fitto la situazione degli Istituti Musicali Pareggiati, richiamando il comma 8, lett. e) dell'art. 2 della sopracitata legge 508/1999 in merito alla particolare attenzione da porre nei confronti dei capoluoghi di regione sprovvisti di istituzioni statali ma dotati di Istituti pareggiati, ai fini di una graduale statizzazione di tali strutture. Preso atto che è già in atto un costruttivo confronto tra l'Istituto di Ancona ed il Conservatorio di Pesaro, dal quale è emersa la possibilità di trasformare l'Istituto Pergolesi in Sede staccata del Conservatorio di Pesaro, previa disposizioni ministeriali.

Preso atto delle difficoltà economiche in cui versano attualmente le Regioni e gli Enti locali a seguito dei tagli di bilancio operati dalla amministrazione centrale, e rilevato che in questa situazione non è possibile affrontare la questione senza un supporto da parte dei Ministeri competenti.

l’Assemblea Legislativa delle Marche impegna la Giunta regionale a

proseguire l’impegno in sede di Conferenza Stato Regioni affinchè il Ministero, sentite le Regioni, completi la riforma dei Conservatori e degli Istituti Musicali Pareggiati a partire dalla definizione dei criteri e procedure per la statizzazione dei 21 Istituti Musicali Pareggiati;

convocare un incontro con Comune di Ancona, Provincia di Ancona e Istituto Pergolesi per verificare, nelle more della statizzazione dell’Istituto, le necessità finanziarie minime per mantenere l’attività didattica nel prossimo anno scolastico;

riferire all’Assemblea Legislativa sull’intera questione entro il mese di novembre;

invita i parlamentari marchigiani a sostenere l'azione del Sindaco presso il Ministero per arrivare alla statizzazione dell’Istituto Pergolesi entro tempi brevi, anche prima della definizione della riforma tramite: la predisposizione di un dispositivo di legge specifico sul Pergolesi che sancisca l'avvio della statizzazione;

il reperimento nel bilancio dello Stato di risorse finanziarie per assicurare il proseguimento dell’attività didattica fino all'avvio della statizzazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2010 alle 19:23 sul giornale del 12 ottobre 2010 - 640 letture

In questo articolo si parla di istituto pergolesi





logoEV