Latini (API): 'CUP, bisogna eliminare rapidamente le criticità'

2' di lettura 07/10/2010 -

“Oltre alle dispute politiche e alle polemiche sulla questione è davvero importante – conclude Latini - che le problematiche sopra citate abbiano una pronta risoluzione. Per questo m’impegnerò affinché sia possibile raggiungere gli obbietti inizialmente difesi al fine di offrire quel valore aggiunto, in termini di servizi, all'assistito che è alla base della nascita del CUP unico regionale.”



Il Consigliere Regionale e Presidente della II° Commissione Bilancio e Finanze, Dino Latini è stato uno dei pochi che nei giorni scorsi ha difeso ufficialmente la scelta del CUP, nella speranza che il tempo avrebbe migliorato le carenze evidenziate all’avvio del progetto . A oggi però la difesa di quel sistema, che ha come obiettivo principale l'efficienza del servizio, la riduzione dei tempi e la razionalizzazione delle spese, rischia di vanificarsi.

“Bisogna rapidamente superare quelle criticità così evidenti” - afferma il Consigliere Latini puntualizzando quanto già detto in Consiglio Regionale - “criticità che bloccano di fatto il funzionamento del CUP” . Il sistema rigido e limitato del meccanismo informatico adottato non è rispondente alle poliedriche necessità delle prestazioni d’assistenza ed è causa dei lunghi tempi di prenotazione e di interminabili file agli sportelli. Difetti sulle creazioni di agende fanno si che molte prenotazioni del vecchio sistema non sono state riportate nel nuovo causando così una non corretta disponibilità di prenotazioni. Il pagamento del ticket in molti casi non può avvenire direttamente ma solo tramite bollettini postali determinando anche una perdita economica. Tutte le prenotazioni viaggiano via internet e un blocco della rete ingessa tutto il sistema delle prenotazioni.

Non è da trascurare poi l'aspetto del controllo di gestione perché tutta l'analisi dei volumi delle attività è stata affidata in outsourcing alla società che gestisce il sistema, pertanto l'azienda ospedaliera non è più in grado, in tempo reale, di conoscere direttamente la propria attività. “Oltre alle dispute politiche e alle polemiche sulla questione è davvero importante – conclude Latini - che le problematiche sopra citate abbiano una pronta risoluzione. Per questo m’impegnerò affinché sia possibile raggiungere gli obbietti inizialmente difesi al fine di offrire quel valore aggiunto, in termini di servizi, all'assistito che è alla base della nascita del CUP unico regionale.”


da Dino Latini
Consigliere Regionale Api - Liste Civiche per l'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2010 alle 15:28 sul giornale del 08 ottobre 2010 - 410 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, dino latini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/c1k





logoEV