Fabriano: anno internazionale della biodiversità, convegno sui rapaci

3' di lettura 06/10/2010 -

Quarto convegno, dei dodici previsti, organizzato dalla Regione Marche in collaborazione con i gestori delle Aree Protette per celebrare il 2010: Anno internazionale della biodiversità.



L’appuntamento è in programma venerdì 8 ottobre a Fabriano , nella sede della Comunità Montana dell’Esino-Frasassi e sarà dedicato ai “Rapaci: minacce e azioni per la tutela”. Il workshop intende analizzare i principali fattori di minaccia delle popolazioni di accipitriformi e falconiformi nelle Marche e proporre adeguate misure di conservazione delle stesse specie, attraverso l’analisi, ad esempio, delle linee guida per la mitigazione dell’impatto delle linee elettriche e attraverso la conoscenza del ruolo degli uccelli rapaci nella rete ecologica regionale. Sono previsti alcuni interventi di esperti di importanti realtà scientifiche italiane, tra cui l’Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca ambientale del Ministero dell’Ambiente.

“Sarà un’utile occasione per approfondire e ragionare in merito a questo importantissimo ‘abitante’ del cielo e del territorio marchigiano - commenta l’assessore regionale all’Ambiente, Sandro Donati - la cui preservazione passa soprattutto attraverso la conservazione dell’habitat di nidificazione ed alimentazione, già in parte tutelato dal nostro sistema di aree protette regionali e dalla rete Natura 2000. Per questo è fondamentale tutelare e promuovere l’attività di allevamento allo stato brado di ovini, bovini e equini locali per mantenere il patrimonio di biodiversità, rappresentato dalle praterie montane dell’Appennino marchigiano e umbro-marchigiano, dove vivono le specie più rare e minacciate di uccelli rapaci della nostra regione”.

Gli uccelli rapaci sono importanti bioindicatori di qualità degli ambienti naturali e per la loro rarità e posizione nelle reti alimentari rappresentano un tassello fondamentale nella conservazione degli ecosistemi naturali. Il Parco regionale Gola della Rossa e di Frasassi rappresenta un’area con una notevole presenza di specie di accipitriformi e falconiformi rari e minacciati come l’aquila reale, il lanario, il pellegrino, il biancone, il nibbio reale e l’astore, e dalla sua istituzione effettua monitoraggi costanti sulle popolazioni presenti, partecipando e promuovendo seminari e convegni tecnico scientifici sulla loro conservazione, status e distribuzione, collaborando anche ad importanti piani di azione con Ispra e Ministero dell’Ambiente. L’Unione Europea ha voluto premiare tale attività di conservazione degli uccelli rapaci finanziando il Parco regionale con progetto Life Nature SAVE THE FLYERS, a cui partecipano anche la Comunità Montana Amiata Grossetano e l’Enel distribuzione con misure di mitigazione dell’impatto delle linee elettriche sugli uccelli rapaci.

“La città di NewYork – continua Donati - da sempre modello dello sviluppo economico e culturale americano, da qualche settimana ha previsto di ‘spegnere le luci’ di molti suoi grattacieli, per ridurre il rischio che tanti uccelli migratori muoiano andando a sbattere contro gli edifici alti perché disorientati dallo scintillio e dall’effetto specchio. Dobbiamo anche noi essere sempre più portatori di questi piccoli ma decisivi cambiamenti del nostro vivere quotidiano, fattore imprescindibile per la creazione e l’applicazione di un modello sostenibile della nostra presenza sul Pianeta Terra”. Durante il convegno sarà analizzato anche l’impatto dell’avvelenamento da piombo nelle catene alimentari e l’impatto delle centrali eoliche sulle popolazioni di uccelli rapaci. In un’apposita tavola rotonda si cercherà, inoltre, di realizzare un documento di sintesi per promuovere l’attività di allevamento in montagna sempre più minacciata con la partecipazione di allevatori, associazioni di categoria, associazioni ambientaliste, parchi e assessorati Agricoltura e Ambiente della Regione Marche.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2010 alle 11:35 sul giornale del 07 ottobre 2010 - 583 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cXA





logoEV