Corinaldo: al Goldoni debutta in prima assoluta 'Orphans'

amat marche 3' di lettura 04/10/2010 -

Il Teatro Goldoni di Corinaldo ospita venerdì 8 ottobre il debutto in prima assoluta dello spettacolo Orphans di Dennis Kelly – testo inedito per l’Italia - messo in scena dalla compagnia Nim e diretto da Matteo Alfonso e Tommaso Benvenuti (inizio ore 21, ingresso gratuito).



Lo spettacolo debutta al termine di una residenza presso il Teatro Goldoni nata nell’ambito del progetto Matilde. Piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana promosso dalla Regione Marche-Assessorato alla Cultura e dall’AMAT in collaborazione con HabitaTeatro, progetto di residenze teatrali nella Provincia di Ancona finanziato dall’ Assessorato alla Cultura della Provincia di Ancona. Orphans è stato scritto nel 2009 e, ad oggi, è stato rappresentato soltanto in Inghilterra e a Berlino. Ha ricevuto diversi premi, in particolare al Fringe Festival di Ediburgo. Con Orphans, testo nel quale in quattro atti assistiamo allo sgretolamento di un nucleo familiare, la compagnia NIM neuroni in movimento continua il suo percorso all'interno della drammaturgia contemporanea dimostrando come sia fondamentale scegliere testi che, attraverso storie di straordinaria quotidianità, siano in grado di farsi universali.

L'obiettivo della compagnia è “di fare con il teatro non intrattenimento, ma quell'arte straordinaria in grado di fermare per un attimo il mondo e farne una cruda e spietata fotografia, con la “pretesa” di voler migliorare la società in cui viviamo.” “Scegliamo di raccontare Orphans come una presa di coscienza – scrivono i registi nelle note allo spettacolo - il lutto disarmante di una realtà dura che si disvela abbattendo con un soffio le fondamenta marce del piccolo mondo che tendiamo a costruirci intorno. Con formidabile efficacia Kelly racconta lo sporco che si annida sotto i bei tappeti delle nostre case, dietro i giardini curati, sotto tutta la plastica colorata con cui abbiamo scelto di negare alla nostra intelligenza la verità. Nel raccontare il disgregamento di quel microcosmo che è la Famiglia, Dennis Kelly racconta il mondo occidentale di questi ultimi anni, un mondo che vede crollare sistematicamente, una dopo l'altra, le proprie certezze. Siamo davvero così certi dei nostri valori, siamo davvero convinti di metterli in pratica nel nostro quotidiano? O dobbiamo invece ammettere di concederci spesso, troppo spesso, piccole deviazioni dal giusto?” Nato nel 1970 a Barnet (nord di Londra) da una famiglia Irlandese. Dennis Kelly per il teatro ha scritto tra gli altri After the End (Festival di Edimburgo 2009 e rappresentato in Italia nel 2009 sempre con la regia di Alfonso-Benvenuti), Osama the Hero e Love and Money. Conosciuto anche dal pubblico televisivo per aver scritto la sitcom Pulling per la BBC. Lo spettacolo è prodotto in collaborazione con Teatro della Tosse. La traduzione adottata è curata da Gian Maria Cervo e Francesco Salerno. L’interpretazione è degli attori Pier Luigi Pasino, Fiorenza Pieri e Vito Saccinto, le luci di Marco Giorcelli e la relizzazione scene di Davide Aloi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-10-2010 alle 17:06 sul giornale del 05 ottobre 2010 - 566 letture

In questo articolo si parla di spettacolo, teatro, spettacoli, amat, amat marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cTj





logoEV