Jesi: Sadam, Petrini risponde a Brandoni

1' di lettura 01/10/2010 -

“Uscire dall’Assemblea legislativa delle Marche ha prodotto in Brandoni un ulteriore restringimento di visione, considerato l’appiattimento su forme estreme di ambientalismo che propone.



La Regione Marche ha operato e continua ad operare affinché possa davvero realizzarsi una riconversione del sito industriale di Jesi, ovviamente non solo con l’obiettivo di riconsegnare una vita ai lavoratori, bensì anche, e non potrebbe essere altrimenti, con la convinzione che tutto questo va fatto senza danneggiare la salute di nessuno. Questi sono processi complessi e non si va da nessuna parte se si abbraccia solo l’una o l’altra delle posizioni in campo. Brandoni lo può fare, io che sono al governo della Regione Marche, certamente no”.

Così il vice presidente e assessore all’Agricoltura, Paolo Petrini, in risposta alle dichiarazioni di Giuliano Brandoni, del comitato regionale di Rifondazione comunista, sulla vicenda ex Sadam di Jesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2010 alle 17:12 sul giornale del 02 ottobre 2010 - 676 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, sadam

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cOb





logoEV