counter

Mondavio: furto e ricettazione di pentole, nei guai un camionista e un ambulante

carabinieri di fano 2' di lettura 29/09/2010 -

Ha rubato pentole dal carico che lui stesso trasportava per conto della ditta in cui lavorava e con l'aiuto di un ambulante di Senigallia le ha poi piazzate in vendita nel mercati ambulanti del senigalliese. Nei guai sono finiti un autotrasportatore della Valcesano e un ambulante di Senigallia.



I carabinieri della Stazione di Mondavio, a seguito delle indagini avviate dopo la denuncia da parte di un imprenditore del posto che aveva segnalato l’indebita vendita di pentole in alluminio della sua ditta ai mercati settimanali di Fano, Pesaro, Senigallia ed altri comuni della zona e della Provincia di Ancona, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria due persone. Si tratta di un 44 enne commerciante ambulante di Senigallia e di un 53enne autotrasportatore della zona della Valcesano. Nel corso dell’operazione, i militari di Mondavio, con il supporto dei colleghi di San Giorgio di Pesaro, hanno recuperato 1.500 pentole di una nota ditta produttrice di Mondavio, per un valore commerciale di oltre 20 mila euro, destinate alla vendita nei mercati settimanali da parte del venditore ambulante.

Dalle indagini condotte è emerso che nel mese di giugno, un camion di pentole partito da Mondavio e diretto nel Lazio, subì un incendio durante il tragitto, originatosi dal vano motore e che si propagò subito alla zona del carico, parte del quale andò distrutto. Il camion fu poi recuperato e parcheggiato a Senigallia in attesa delle verifiche per la riparazione e della stima dei danni. Proprio in questo periodo l’autotrasportatore, confidando sul fatto che nessuno si sarebbe accorto dell’ammanco, ha sottratto dal carico del camion parte delle padelle ancora integre (per oltre 11 quintali) vendendole così al commerciante di Senigallia, che ha iniziato a piazzarle nei vari mercati settimanali della zona.

A seguito degli accertamenti da parte dei militari, i carabinieri sono riusciti a recuperare in un deposito di Ripe (An), gran parte del carico sottratto non ancora venduto e a individuare gravi elementi di responsabilità anche a carico dell’autotrasportatore. La refurtiva è stata recuperata e restituita all’azienda produttrice, mentre per il commerciante ambulante e l’autotrasportatore sono così scattate due denunce, rispettivamente per ricettazione ed appropriazione indebita aggravata.






Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2010 alle 10:49 sul giornale del 30 settembre 2010 - 701 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, fano, carabinieri, carabinieri di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cGP





logoEV
logoEV