counter

Visita ai cantieri della Quadrilatero: i lavori sono partiti

2' di lettura 21/09/2010 -

“Finalmente oggi possiamo verificare che i lavori per realizzare la direttissima Ancona-Perugia sono partiti, ma non siamo ancora pienamente soddisfatti. Per questo motivo continueremo a fare forte pressione anche in seno al cda in particolare su due aspetti: l’esecutività del progetto in tutte le sue parti anche in variante; un cronoprogramma dettagliato con scansioni molto ravvicinate per poter controllare passo per passo i lavori e la loro puntualità. Entrambi i documenti (progetto esecutivo completo delle varianti e crono programma) dovranno essere definiti entro il 31 ottobre. In caso contrario la posizione della Regione Marche, oggi fortemente collaborativa, in seno al cda verrà radicalmente cambiata”.



E’ quanto ha dichiarato il presidente della Regione Gian Mario Spacca martedì mattina nel corso della visita ai cantieri sulla SS76 nei tratti Fossato di Vico – Cancelli, Albacina – Serra San Quirico nell’ambito del progetto Quadrilatero.

“Contiamo che i lavori vengano completati entro il 2014 così come annunciato oggi – ha proseguito Spacca -. Ulteriori ritardi sarebbero inaccettabili anche perché i problemi tecnici sono stati risolti, non ci sono vincoli istituzionali, né difficoltà finanziarie. L’unico ostacolo sembra essere la scarsa tecnica imprenditoriale rispetto alla complessità dell’opera. Quest’opera – ha concluso il presidente - è fondamentale e necessaria: si tratta di un’arteria strategica per il sistema logistico regionale porto-aeroporto-interporto e, quindi, per lo sviluppo del territorio, per la competitività delle imprese e per la crescita dell’intera economia regionale”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’assessore ai trasporti Luigi Viventi: “A maggio eravamo in una fase di stallo totale – ha sottolineato – tanto che siamo dovuti intervenire energicamente minacciando la rescissione del contratto. Una presa di posizione severa ma necessaria, che ha portato finalmente all’apertura dei cantieri. Ora controlleremo costantemente che si proceda secondo i tempi stabiliti. Non siamo disposti ad accettare ulteriori scuse. Abbiamo inoltre sentito parlare di un possibile rafforzamento della struttura societaria della ditta appaltatrice e auspichiamo che questo sia vero così da avere ulteriori garanzie sulla conclusione dei lavori”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2010 alle 17:09 sul giornale del 22 settembre 2010 - 854 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, quadrilatero, cantiere

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cos





logoEV
logoEV