counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Spacca interviene sulla riorganizzazione del sistema fieristico

2' di lettura
625

gian mario spacca

In apertura della seduta dell'Assemblea legislativa il presidente Vittoriano Solazzi ha invitato l'aula a rispettare un minuto di silenzio in ricordo di Allessandro Romani, il tenente della Folgore ucciso venerdì scorso in Afghanistan. "Un'ulteriore vita che il nostro Paese paga e che le istituzioni devono onorare" – ha detto Solazzi ai consiglieri.

Primo punto affrontato dall'aula è stato la mozione "Ricollocazione dell'Ente regionale fieristico" a firma dei consiglieri Giacomo Bugaro e Francesco Massi del pdl, sulla quale è intervenuto il presidente della Regione Gian Mario Spacca.

Il presidente Spacca, dopo una premessa dedicata alle conseguenze della manovra finanziaria correttiva del Governo e alla necessità di spegnere alcune funzioni attribuite dalla Bassanini, ha sostenuto che la Regione ha presentato il 6 luglio una proposta di legge per la soppressione dell'Erf "perchè esistono altri soggetti che sono abilitati a farlo, che ricevono risorse per farlo, che hanno accordi di programma per farlo, per questo la Regione esce dalla governance di queste materie". "La Regione non svolgerà più un'azione di indirizzo, ma sarà partecipe ad una iniziativa che trova altri soggetti come promotori e azionisti – ha proseguito Spacca – Serve una nuova struttura promozionale, non più nei capannoni, dobbiamo pensare ad una organizzazione più reticolare sul territorio, portando i buyers laddove i prodotti nascono, con l'intelligenza di realizzare in modo combinato questa attività, attraverso le nuove tecnologie e il marketing territoriale".

A conclusione del suo intervento il governatore ha invitato ad abbandonare "visioni parcellizzate e localistiche". Il consigliere Giacomo Bugaro (pdl) è intervenuto proponendo "di avviare una concertazione con le categorie e con le istituzioni per vedere fino in fondo se è corretta questa soluzione", così come specificato in un emendamento aggiunto alla mozione di cui è firmatario. L'emendamento invita a "sospendere, anche a seguito della recente posizione presa da Unioncamere, la procedura di esame in commissione al fine di rivedere la strategia complessiva per il settore, dopo un'ampia audizione con i soggetti interessati".

"Spacca non può fare Ponzio Pilato e con la scusa della Finanziaria nazionale tagliare tutte le attività fieristiche, l'elemento fieristico è una grande vetrina dei nostri prodotti" – ha concluso Bugaro, dopo aver elencato tutte potenzialità dell'area metropolitana anconetana (porto, interporto, areoporto) per diventare sede regionale della fiera.



gian mario spacca

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-09-2010 alle 15:05 sul giornale del 22 settembre 2010 - 625 letture