counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Nuovo Cup, le prenitazioni possono essere effettuate anche negli 820 sportelli a disposizione

2' di lettura
707

sanità

In merito all’avviamento del nuovo Cup, il Servizio Salute della Regione sottolinea che non è il Centro unico di prenotazione a registrare difficoltà, ma il solo numero verde che continua a ricevere un numero di chiamate superiore alla capacità di assorbimento tarata in base ai parametri previsti da tutte le Regioni.

Si ribadisce che il Cup è costituito da oltre 820 sportelli di prenotazione distribuiti su tutto il territorio regionale che oggi sono sottoutilizzati, mentre il canale telefonico continua ad essere percepito da moltissimi cittadini come l’unico metodo per prenotare prestazioni sanitarie. Si precisa invece che qualsiasi cittadino marchigiano può effettuare prenotazioni in uno qualsiasi degli sportelli, anche quelli collocati al di fuori della propria zona territoriale di residenza.

Circa il 35% delle chiamate al call center infine, riguardano richieste improprie di informazioni che non competono a questo servizio: emergenze, urgenze differibili e reclami. Inoltre il call center non effettua le prenotazioni per prestazioni da effettuarsi presso l'I.N.R.C.A. e non è abilitato a rilasciare prenotazioni per TAC, colonscopia e gastroscopia, MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata) e risonanza magnetica, in quanto tali prestazioni richiedono specifiche preparazioni per la loro esecuzione: queste prenotazioni continuano ad essere effettuate agli sportelli.

Per quanto riguarda il call center, nella giornata odierna il Bollino Nero è stato attribuito alla fascia mattutina (8.00-13.00), il Bollino Rosso a quella pomeridiana (13.00-18.00) e Bollino Giallo a quella serale (18.00-20.00). Relativamente agli sportelli, durante l'arco della giornata, sono stati registrati Bollino Giallo il mattino e Bollino Verde il pomeriggio. Nella giornata di ieri il canale telefonico ha ricevuto circa 60mila chiamate. Nelle giornate sia di lunedì che di martedì sono state superate le 100mila telefonate.



sanità

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2010 alle 18:35 sul giornale del 17 settembre 2010 - 707 letture