counter

Marche Viaggiare: serve un volo da Ancona per la Norvegia

3' di lettura 13/09/2010 -

Sarebbe il caso di non perdere il treno, o meglio l’aereo, che potrebbe portare nelle Marche i turisti scandinavi. Il workshop, svoltosi a Stoccolma il 7 settembre scorso, ha evidenziato il grande interesse per la nostra regione dei tour operator svedesi che spostano turisti di fascia alta.



"Il nodo da risolvere è la logistica: c’è bisogno di un volo low cost che colleghi la Svezia alle Marche per far atterrare nella nostra regione i turisti scandinavi» è l’appello che lanciano Stefano Gregori e Luigi Settembretti, rispettivamente presidente e consulente marketing turistico del consorzio Marche Viaggiare. Il Workshop di Stoccolma è stato fortemente voluto dai Soci del Consorzio, forti dell’interesse dimostrato dai Tour Operator svedesi nell’ultimo anno nei momenti di commercializzazione in Fiere e Borse Internazionali. «I reality, girati nelle Marche negli ultimi 4 anni e proiettati nelle TV di Stato delle nazioni scandinave, stanno iniziando a dare i primi frutti, - sottolineano soddisfatti i responsabili del Consorzio - se non altro in termini di interesse, visto che 4.000 arrivi e 15.000 persone, sono ancora dati troppo bassi per spendere energie in questo luogo. Già al tempo dell’invio degli inviti avevano notato una rapida e positiva risposta da parte dei byers. 100 inviti spediti, 25 Tour Operator presenti, 8 importanti e interessati giornalisti, 16 operatori marchigiani in forma singola e associata, sono i dati statistici di questa giornata".

Nell’offerta presente al Workshop tenutosi nel prestigioso hotel “Scandic Hasselbacken” di Stoccolma il 07 Settembre solo il camping non è stato oggetto di molto interesse. Hanno concluso contratti, in particolare, le Agenzie Incoming, gli Hotel 4 stelle, l’agriturismo e il Resort. L’evento è stato preceduto da un meeting tra il Direttore dell’ENIT e l’offerta marchigiana. Qui sono emessi alcuni dati sulle motivazioni delle vacanze degli svedesi, sull’economia, sulla crisi economica attuale."La motivazione che fa scattare l’esigenza prima di una vacanza è, senza dubbio, quella del clima, dell’esigenza del caldo, favorita da scaglionati periodi di ferie che possono aiutarci a destagionalizzare. – sottolinea Marche Viaggiare - Per molti mesi dell’anno la temperatura in Svezia è intorno allo zero. Elementi che possono contribuire ad una scelta, sono il mare, il turismo sostenibile, la cultura, l’enogastronomia, lo shopping tour in show-room di brand marchigiani come Fornarina, Nero Giardini, Tod’s, Fabi ecc. Il collegamento aereo diretto potrebbe permettere una rapida crescita degli arrivi sul territorio Marchigiano. Noi abbiamo sicuramente tutto ciò che loro non hanno e quindi cercano: clima, città d’arte, collina e montagna".

All’incontro ha partecipato, tra gli altri, l’Ambasciatore Italiano in Svezia, Persiani, il quale si è mostrato interessato ai possibili sviluppi della serata dando la disponibilità dell’addetta commerciale dell’Ambasciata, anche lei presente a fornire consulenza e supporto logistico. Anche l’aeroporto delle Marche, rappresentato da Maria Rita Cappellutti ha sondato ..tutte le soluzioni per verificare la possibilità di aprire un volo diretto. Ora la parola agli operatori, al marketing, alla comunicazione e all’educational tour richiesto, ma che avevamo previsto e realizzeremo a breve.


   

da Marche Viaggiare






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-09-2010 alle 18:16 sul giornale del 14 settembre 2010 - 766 letture

In questo articolo si parla di attualità, Marche Viaggiare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/b6p





logoEV
logoEV