counter

Tolentino: sgozzato in casa, fermato un amico della vittima

carabinieri 1' di lettura 10/09/2010 -

I Carabinieri di Tolentino hanno sottoposto a fermo di polizia Sauro Muscolini, di 38 anni, accusato di aver assassinato Felice Brandi, il barista di 44 anni trovato sgozzato nella propria abitazione la sera del 30 luglio scorso.



Dal ritrovamento del corpo della vittima, avvenuto il giorno successivo dal fratello, i Carabinieri di Tolentino e quelli del Ris che hanno eseguito i rilievi del caso, hanno avviato le indagini e tenuto sotto controllo proprio Muscolini. Il fermo è scattato venerdì quando l'omicida è andato a riprendere in un garage non suo il coltello da macellaio con lama di 20 centimetri, i pantaloni e la maglietta utilizzati nel delitto per disfarsene.Negli indumenti i militari hanno rinvenuto tracce di sangue.

Il 38enne, quando ha capito di essere stato scoperto, non ha posto resistenza all'arresto ma non ha confessato l'omicidio. Muscolini non ha neanche fornito agli investigatori dichiarazioni utili ma, per i militari, non ci sarebbe più nessun dubbio. L'operaio, che vive a poca distanza dalla vittima e che ha precedenti per droga, resta l'unico sospettato per l'omicidio di Felice Brandi, suo amico da anni e per questo il 44enne gli avrebbe aperto la porta di casa.

Le indagini dei Carabinieri continuano alla ricerca della causa scatenante la lite e quindi l'aggressione finale. Probabilmente la tragedia sarebbe una conseguenza della lite scattata per motivi legati al consumo delle sostanze stupefacenti.






Questo è un articolo pubblicato il 10-09-2010 alle 18:01 sul giornale del 11 settembre 2010 - 896 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, tolentino, 112, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/b1x





logoEV
logoEV