counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Politiche giovanili: la Giunta presenta al Consiglio il piano triennale

2' di lettura
587

giovani

“Per la prima volta dopo dieci anni è stato predisposto il Piano triennale degli interventi di promozione e coordinamento delle politiche in favore dei giovani previsto dalla L.R. 46 del 1995”: lo afferma l’assessore alle Politiche giovanili, Serenella Moroder, particolarmente soddisfatta per l’approvazione del Piano triennale da parte della Giunta regionale, riunita giovedì mattina a San Severino Marche.

L'atto verrà ora presentato all'Assemblea legislativa regionale per la definitiva adozione.

“Il piano è una sorta di ponte – aggiunge Serenella Moroder - che consentirà di superare il periodo strettamente necessario per la predisposizione della nuova proposta di legge, ma già contiene alcune importanti innovazioni, fra le quali è di particolare rilievo la valorizzazione degli Enti Territoriali che consente di superare la visione troppo legata al sociale che permea la legge in vigore. I cambiamenti organizzativi, oltre a quelli economici e socio-culturali che stanno progressivamente modificando la società ed influendo significativamente anche sulle giovani generazioni, hanno posto l’esigenza di un diverso e più innovativo approccio a tale materia. Ad oggi, quindi, le politiche giovanili debbono avere una strutturazione autonoma, più trasversale e rappresentare un mainstreaming che permea di sé tutte le politiche, (politiche di promozione umana e culturale; politiche dell’istruzione e del lavoro; politiche dello sport e del tempo libero, politiche socio-sanitarie e della sicurezza; politiche abitative, ecc.). Il difficile periodo che vive la nostra economia e che si riflette in maniera forte sulle attività degli Enti Locali rende ancora più necessario operare in maniera sinergica, facendo si che le attività non vengano programmate in maniera autonoma ma attraverso la condivisione, ottimizzando l’impiego delle risorse e i risultati ottenuti”.

Tale approccio – conclude l’assessore - è stato oggetto di concertazione e di condivisione con le Amministrazioni provinciali chiamate a svolgere un fondamentale ruolo di coordinamento nonché di valutazione, monitoraggio e sostegno ai progetti presentati dagli enti locali.



giovani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2010 alle 14:28 sul giornale del 10 settembre 2010 - 587 letture