counter

Caso Sakineh, la Giorgi presenta una mozione in Regione

paola giorgi 1' di lettura 08/09/2010 -

Sakineh Mohammadi Ashtiani è nel braccio della morte nel carcere di Tabrizin in attesa di essere lapidata. Non si può restare inerti di fronte alla applicazione di pene in contrasto coi diritti fondamentali e inviolabili di ogni persona, senza fare nulla.



Paola Giorgi Consigliere regionale dell'Idv e Vice Presidente dell'Assemblea legislativa delle Marche, commenta con queste parole la mozione che ha presentato in Consiglio regionale affinché la Regione aderisca alla petizione internazionale contro la lapidazione della donna iraniana.

L'appello, lanciato nelle scorse settimane da organi di informazione, ha già raccolto oltre decine di migliaia di adesioni a cui si dovrebbero aggiungere quelle di tutte le istituzioni democratiche in quanto organi precipui al rispetto dei diritti umani e in particolare delle donne e dei più deboli.

”Per questo – prosegue la Giorgi in una nota – è fondamentale che anche la Regione Marche si impegni in questa battaglia per giungere all'annullamento della sentenza nel quadro della riaffermazione dell'intangibilità dei diritti della persona e dei principi dello Stato di diritto. Non c'è libertà senza diritto, non c'è progresso senza libertà. Le Marche hanno alle spalle una lunghissima storia fatta di lotte e di affermazione delle libertà, sempre conquistate con il sacrificio e con l'impegno dell'intera comunità. Una storia che ha visto la nostra regione sempre in prima fila quando vi è stata la necessità di ribadire il rispetto dei diritto e l'attaccamento alla democrazia. Sakineh ha bisogno oggi di questo impegno che il Consiglio regionale e i marchigiani tutti, ne sono certa, sono pronti a darle.”


   

da Paola Giorgi
Consigliere regionale IDV




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2010 alle 15:38 sul giornale del 09 settembre 2010 - 624 letture

In questo articolo si parla di attualità, Paola Giorgi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bUt





logoEV
logoEV