counter

Pesaro: prelievo multiplo di organi al San Salvatore

san salvatore 2' di lettura 31/08/2010 -

I familiari di un paziente ricoverato e deceduto nel reparto di Rianimazione lunedì 30 agosto hanno acconsentito all’espianto di organi, trasportati con urgenza ai Policlinici di Ancona e Padova per i relativi trapianti.



Tutte le procedure medico-legali inerenti l’accertamento della morte cerebrale, quelle organizzative relative al prelievo e al trasporto degli organi, e le verifiche cliniche dell’idoneità degli organi al trapianto sono state condotte dal Collegio Medico composto dai professionisti della Rianimazione, della Neurologia e della Direzione Sanitaria di Presidio in collaborazione con il personale infermieristico della Rianimazione, del Blocco Operatorio e della Centrale Operativa 118, e il contributo degli specialisti dell’ Anatomia Patologica, del Laboratorio Analisi, dell’Oculistica, Urologia, Chirurgia, Cardiologia, Radiologia e Dermatologia.

Il prelievo di organi, che ha impegnato i vari gruppi chirurgici per circa 12 ore, è stato effettuato nel blocco operatorio dell’ospedale pesarese dove era pronta, e perfettamente preparata all’evenienza, l’equipe infermieristica. Il Collegio Medico e i professionisti esterni intervenuti per il prelievo di organi hanno lavorato in coordinamento con il “Nord Italia Trasplant” (NITp), centro nazionale di riferimento per la Regione Marche dell’attività trapiantologia, che ha destinato gli organi ai Policlinici Ospedalieri di Ancona e di Padova dove verranno eseguiti i relativi trapianti.

“La generosità dimostrata in un momento così doloroso dai familiari del paziente deceduto e l’impegno dei sanitari – commenta il direttore generale Aldo Ricci - hanno reso possibile, ancora una volta, riaccendere la speranza per altre vite. E’ nostra intenzione, come Ospedali Riuniti Marche Nord, lavorare per incentivare e sensibilizzare la popolazione verso la donazione di organi e tessuti, grande gesto di solidarietà. Per questo ringrazio non solo i professionisti di Pesaro e Fano, ma anche le associazioni di volontariato impegnate a sensibilizzare la popolazione sulla donazione di organi e tessuti”.


   

da Azienda ospedaliera San Salvatore




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2010 alle 13:30 sul giornale del 01 settembre 2010 - 634 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, San Salvatore, Azienda ospedaliera San Salvatore, giuseppe visani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/bEJ





logoEV
logoEV