counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Civitanova: tenta di uscira dalla finestra, grave un 40enne

1' di lettura
675

vigili del fuoco

Probabilmente in preda all'alcol, E.P., 40enne di Civitanova Alta, ha tentato di calarsi dalla finestra del terzo piano di un palazzo con una fune di abiti annodati tra loro. La fune però non ha retto il suo peso e l'uomo è precipitato al suolo.

L'episodio risale alla tarda serata di sabato quando in piazza XX Settembre erano in atto i festeggiamenti per la vittoria dell'Inter. L'uomo, che avrebbe avuto una discussione animata con alcune persone nei pressi del bar Maretto, si sarebbe poi allontanato per cercare rifugio nell'appartamento di via Tripoli dell'ex suocera.

Una volta all'interno dell'abitazione, il 40enne, secondo la ricostruzione dei Carabinieri, avrebbe allontanato la donna e si sarebbe barricato all'interno, bloccando l'entrata con diversi mobili.

Nel frattempo, l'ex suocere ha allertato i Carabinieri di Civitanova che sono giunti sul posto con i Vigili del Fuoco. Inutile il tentativo di dissuasione. L'uomo, infatti, avrebbe minacciato di gettarsi nel vuoto se avessero tentato di entrare nell'appartamento.

E.P., probabilmente in preda all'alcol, ha deciso così di sfuggire ai militari calandosi con maglioni e pantaloni legati insieme dalla finestra del retro, che guarda su un giardino. La fune di fortuna però, forse poco tirata nei nodi, non ha retto il peso del 40enne. L'uomo è così precipitato al suolo.

Un volo da un'altezza di 10 metri circa attenuato soltanto da un balcone dell'appartamento sotto. Le urla ed il rumore della caduta hanno allarmato i militari ed i pompieri, che stavano tentando di sfondare la porta per entrare nell'abitazione. Immediatamente soccorso E.P. si trova ora all'ospedale di Civitanova con lesioni e fratture alla colonna vertebrale e alle gambe.


vigili del fuoco

Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2010 alle 20:22 sul giornale del 25 maggio 2010 - 675 letture