counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Adri-Links, Sagramola: Albania mercato interessante per le nostre produzioni vitivinicole

3' di lettura
799

adri-links

Ultimo meeting in terra albanese di Adri-Links, progetto Interreg per la promozione della filiera vitivinicola regionale in Albania in programma a Skohdra nel nord-est del paese adriatico al confine col Montenegro.

La delegazione italiana guidata da Mario Andrenacci, presidente dell'Anci Marche (capofila) conta anche sulla presenza di Giancarlo Sagramola, Vice Presidente della Giunta Provinciale di Ancona, Barbara Toce Vice Sindaco di Pedaso, gli imprenditori Enzo Mecella di Fabriano, Massiliano Latini presidente di Colonnara di Cupramontana, Ferdinando Blefari della Camera Work di Jesi e Fausto Faggioli, unico non marchigiano del gruppo, presidente di Earth Academy, Accademia Europea per la promozione delle aree rurali. Tutti hanno tenuto una sessione di formazione destinata a circa 50 imprenditori dell'area rurale e montana albanese di Skohdra nella quale la viticoltura si sta sviluppando velocemente, rappresentanti istituzionali, di banche e dei gruppi di azione locale.

"Dobbiamo essere pronti ad aprirci ad ogni nuovo mercato – ha detto Giancarlo Sagramola nel corso del suo intervento – sia di prodotti finiti che di know-how come ci ha ribadito questo progetto comunitario, perchè il sistema Marche ha nella sua filiera vitivincola delle eccellenze che dobbiamo continuare a sostenere, a partire certamente dal Verdicchio. I nostri prodotti vitivinicoli fanno scuola nel mondo e sono un biglietto da visita da utilizzare al meglio per far crescere l'esportazione di tutte le produzioni tipiche. Qui in Albania – ha concluso – il settore vitivinicolo è in grande crescita e la sinergia con il nostro territorio va sostenuta e promossa".

"Nell'ottica dell'interscambio tra le due sponde dell'Adriatico è nato il progetto Adri-Links su iniziativa dell'Agenzia Ministeriale Albanese Mada e dell'Anci Marche - ha detto il presidente Mario Andrenacci - valorizzando la forza propulsiva della cooperazione pubblico-privata e focalizzando l'interesse sulla piccola e media imprenditoria rurale albanese per sviluppare una collaborazione nell'interesse dello sviluppo economico dei territori. Questa opportunità riguarda il settore vitivinicolo come settore di riferimento, per poi allargarsi ad altri ambiti a partire dal turismo rurale e speriamo anche oltre i confini del progetto stesso e della sua durata".

Il progetto vivrà il suo evento conclusione il prossimo 6 giugno ad Ancona con un convegno, degustazione e mostra mercato di prodotti tipici organizzata in collaborazione con Comune di Ancona, Provincia di Ancona, Camera di Commercio di Ancona e Welcome To Ancona. I dettagli del progetto su www.adri-links.eu. L'Albania è un paese ormai istituzionalmente stabile che consente al Pil di crescere con un media del 5% annuo. Ha 3.5 milioni di abitanti e il territorio per il 25% del territorio è pianeggiante, per il 47% collinare, per il 28% montano. Circa il 60% della forza lavoro è impegnata nel settore agricolo che occupa il 21% circa del Pil a fronte del 20% di manodopera in industria. L'Italia rappresenta il principale partner commerciale dell'Albania con una quota di circa il 34% dell'intero commercio estero albanese. La produzione di vino dal 2002 al 2006 è passata da 6.625 ettolitri a 15.045 e nel successivo quadriennio si stima un aumento del 10%. L'importazione (circa 20mila ettolitri) deriva principalmente da Italia e Grecia. Il 16% della produzione totale di uva viene destinato al consumo diretto, il resto per la produzione di vino.





adri-links

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2010 alle 15:28 sul giornale del 24 maggio 2010 - 799 letture