counter

Volley: la Scavolini ad un passo dal sogno tricolore

scavolini volley 4' di lettura 16/05/2010 -

La Scavolini Volley fa un altro passo verso il tricolore grazie ad una nuova vittoria al tie-break su Aguero e company . Guai però a distrarsi: “non abbiamo vinto ancora niente!” avverte Marchesi.



Con gara 1 abbiamo conquistato il verde, con questa il bianco…ma ci manca ancora il rosso per aggiudicarci il tricolore, e quindi non abbiamo ancora vinto niente. In gara 3 non dobbiamo adagiarci e pensare che un’eventuale gara 5 la giocheremo in casa. Andremo a Milano a giocarci la finale e per chiudere definitivamente i conti”. Queste le parole di fine gara di coach Marchesi. L’allenatore bianco-rosso sa di aver compiuto una vera e propria impresa battendo per ben due volte consecutive l’armata bianco-blu di Abbondanza.

Con Tai Aguero in campo sin dalle prime battute, l’avvio è tutto nelle mani della Scavolini, capace di mettere in campo un gioco molto efficace e attento a muro e in ricezione: molte le palle toccate a rete e quindi rigiocate da Ferretti su Skowronska e Costagrande. Villa, al contrario, risente molto dell’aggressività bianco-rossa e nonostante l’ottima performance di Cardullo in difesa, perde il primo set con un perentorio 25 a 16.

Ma le ragazze di Abbondanza entrano in campo per il secondo set con maggior convinzione: Aguero si carica la squadra sulle spalle sia in attacco che in ricezione, suonando la carica per Berg e Anzanello che insieme collezionano un buon allungo per la propria squadra. Questa volta è Pesaro a soffrire: la meno lucidità in ricezione e in regia, danno la possibilità a Villa di riaprire il match: 18 a 25 e cambio campo.

Terzo set più equilibrato con le due squadre che procedono di pari passo fino al secondo time out tecnico, quando Pesaro ingrana la quarta e riesce nell’allungo, con la complicità anche di qualche errore di troppo dal trio d’attacco di Villa (Aguero, Cruz e Anzanello). La Scavolini vola sul 2 a 1 ma nel quarto parziale un nuovo black out in casa pesarese permette a Villa di rientrare nei giochi.

Sembra così ripetersi, a ruoli invertiti, lo scenario di gara 1: in quel caso era stata Villa a farsi recuperare due volte. Oggi è successo a Pesaro: anche gara 2 verrà dunque decisa dalla roulette del tie-break.

La Scavolini parte subito con un break firmato Skowronska e Guiggi: il vecchio Palas si infiamma, ma Cruz è brava a spegnere gli animi e riporta la sua formazione sul 5 pari. Le due formazioni rispondono colpo su colpo. A segnare la svolta, un’indecisione in ricezione di Cardullo sulla battuta di Garzaro: Pesaro allunga di due e quando Guiggi chiude nuovamente la strada ad Aguero si capisce che il match ha preso oramai la sua direzione. La palla del match va nelle mani di Usic che questa volta trova la giusta freddezza per chiudere la diagonale: sugli spalti è festa. Pesaro vola sul 2 a 0.

A chi diceva che la vera finale era già stata giocata tra Bergamo e Villa, voglio dire che le parole contano poco e che sono invece i fatti a contare” – ha detto capitan Guiggi – “Ma questo deve fare riflettere anche noi: anche se siamo avanti, non abbiamo ancora vinto”.

Appuntamento quindi a martedì sera a Milano per gara 3: riuscirà Villa ad allungare la serie?

SCAVOLINI PESARO – MC CARNAGHI VILLA CORTESE: 3-2

Scavolini Pesaro: Usic 12, Garzaro 10, Wijnhoven (L), Skowronska 20, Saccomani 1, Marinkovic, Ferretti 3, Boscoscuro, Costagrande 23, Guiggi 16, Mari, Ne. Usic M.

MC Carnaghi Villa Cortese: Anzanello 18, Nicora, Berg, Pinese, Secolo 11, Cardullo (L), Luciani, Aguero 15, Cruz 19,Bosetti 2 Durisic 12. Ne: Lanzini, Hasalikova.

Parziali: 25-16, 18-25, 25-21, 15-12

Note: Scavolini Pesaro: battuta: ace 2 errori: 7; ricezione: pos 72%, prf 60% errori: 8; attacco: errori 10, vincenti 63 prf 39%; muri: 20. Villa Cortese: battuta: ace 2 errori: 6; ricezione: pos 77%, prf 62% errori: 3; attacco: errori 9, vincenti 71 prf 41%; muri: 7






Questo è un articolo pubblicato il 16-05-2010 alle 13:05 sul giornale del 17 maggio 2010 - 685 letture

In questo articolo si parla di sport, isabella agostinelli, scavolini volley, lega volley femminile

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/A7





logoEV
logoEV