counter

D'Anna: introdurre un servizio ferroviario ad alta velocità periodico estivo

giancarlo d'anna 3' di lettura 29/04/2010 - Mozione del consigliere Giancarlo D'Anna per l’introduzione di un servizio ferroviario ad alta velocità periodico estivo tra Torino, Milano e la Riviera Adriatica.

L'Assemblea Legislativa delle Marche Premesso che:


Le località turistiche della Costa Adriatica, con particolare riferimento a quelle marchigiane, soffrono la mancanza di collegamenti ferroviari efficienti verso le città di Milano e Torino. Tale problematica si ripercuote sugli operatori economici e dei turisti che scelgono mete alternative a loro più comode. L’insoddisfacente situazione del trasporto ferroviario a lunga percorrenza, è già stata evidenziata anche con la manifestazione del 29 dicembre 2009, in cui è stata rimarcata l’emarginazione di Marche ed Abruzzo dai grandi flussi di traffico ferroviario.


Considerato che:


i lavori per la costruzione della 3° corsia della A14 comportano una sostanziale riduzione della capacità autostradale nel breve termine e creano disagi all'utenza; la linea ferroviaria adriatica nel periodo estivo diventa la principale direttrice del traffico turistico nazionale; non vi sono stati significativi miglioramenti della percorrenza dei treni tra Torino, Milano e le Regioni adriatiche a causa dal mancato instradamento dei treni via la nuova Linea alta velocità Torino-Milano-Bologna; c’è uno scarso utilizzo del materiale rotabile atto alla circolazione sulle Linee ad alta velocità, in particolar modo nelle giornate festive e del sabato, tipicamente scelte per i viaggi a scopo turistico; l'orario ferroviario in vigore da dicembre 2009 oltre a significativi aumenti di percorrenza tra Ancona, Pesaro e Milano, ha escluso le principali località turistiche della Regione dai collegamenti veloci e diretti ad orari tipici dell'utenza turistica; il servizio previsto, treni 9858 & 9859, tra Milano ed Ancona da Trenitalia per il potenziamento dell'offerta nella stagione estiva ha una percorrenza tale da scoraggiare qualsiasi turista dall'utilizzarlo, ad esempio per viaggiare da Milano a Fano questo treno, EurostarCity 9859, ha una percorrenza di quasi sei ore; dal dicembre 2009 gli attuali servizi regionali cadenzati Ancona – Bologna – Piacenza soffrono di un sovraffollamento causato dalla mancanza della suddivisione dei flussi dei viaggiatori, che scelgono di utilizzare i treni regionali fino a Bologna e poi trasbordare sui treni ad Alta Velocità per risparmiare minuti preziosi ed evitare di utilizzare treni composti con il materiale EuroStarCity, che non ha riscosso successo di pubblico, oltre che presentare caratteristiche di affidabilità insoddisfacenti.


Impegna la Giunta Regionale delle Marche ad adoperarsi presso Enti e autorità competenti per:


L'istituzione di un servizio ferroviario instradato via la Linea ad alta velocità tra Torino Milano, Bologna verso Pescara con materiale ETR500 Frecciarossa, in supporto all'utenza turistica, con periodicità limitata alle sole giornate di Sabato e Domenica dal 12 giugno 2010 al 12 settembre 2010. (Nel tratto marchigiano il treno effettuerebbe ben 8 fermate nelle principali località turistiche ossia Pesaro, Fano, Senigallia, Falconara Marittima, Ancona, Civitanova Marche, Porto San Giorgio e San Benedetto del Tronto, secondo il progetto allegato redatto dai Signori Cirillo Alessandro e Fratini Bogdan in Collaborazione con il Centro Ricerche sui Trasporti – CRMT, dell’Università Carlo Cattaneo di Castellanza).



Scarica il pdf proposta





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2010 alle 14:59 sul giornale del 30 aprile 2010 - 766 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, estate, Popolo delle Libertà, pdl, treno, Giancarlo d'anna, consigliere regionale





logoEV
logoEV