counter

Sanità: l'indagine del ministero premia le Marche

sanità 1' di lettura 28/04/2010 - Le Marche escono bene dall’Operazione trasparenza del ministero della Salute tesa a individuare, secondo dieci parametri standard (fra cui l’assistenza ospedaliera, distrettuale, farmaceutica e di prevenzione), le regioni più virtuose e quelle più indietro per quanto riguarda i servizi, le presenze e le percentuali di intervento in Sanità.

Addirittura dall’analisi del rating d’efficienza fatta per Regioni, Asl e Aziende ospedaliere, in ben due casi le Marche risultano essere terze in Italia: per la degenza media in seguito a intervento chirurgico (giorni di ricovero in meno) dove risultano avere indicatori più favorevoli solo Emilia Romagna e Toscana; e per la percentuale di fratture al femore operate entro due giorni (come richiede la particolare urgenza dell’operazione) dove troviamo davanti solo la Provincia autonoma di Bolzano e la Val d’Aosta.


L’assessore alla Sanità delle Marche Almerino Mezzolani ha espresso soddisfazione per tali risultati espressi dalla nostra regione su tutti gli indicatori presi in considerazione confermando il buon andamento delle nostre strutture che tengono un buon tasso di ospedalizzazione e mantengono un buon livello di prestazioni mediche a fronte dell’efficienza tecnologica e impiantistica. Soprattutto, le Marche figurano fra tutte le Regioni Italiane quelle che non solo non perdono pazienti “in fuga” verso regioni limitrofe bensì attirano nelle proprie strutture sanitarie i pazienti residenti altrove, segno indiscutibile della qualità dei servizi erogati. Tutto ciò a conferma dell’ottimo andamento della riqualificazione del sistema avviato nella scorsa legislatura, che troverà il suo proseguimento e la sua implementazione in quella appena iniziata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2010 alle 19:06 sul giornale del 29 aprile 2010 - 518 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, regione marche





logoEV
logoEV