counter

Ancona: sgozza un marocchino dopo una lite, arrestato un uomo

ambulanza generico 1' di lettura 25/04/2010 - Scoppia una lite tra marocchini in via Fiorini ad Ancona, presumibilmente secondo le indagini a causa di una somma di denaro non data a seguito di una prestazione sessuale, che poi degenera in via Marconi.

Dalle parole alle mani per terminare a colpi di bottiglie rotte. Questa l'arma utilizzata da Bessem Kaciem, il marocchino arrestato dalla Polizia con l'accusa di lesioni personali aggravate.

L'uomo, che è stato individuato e fermato dagli Agenti grazie alle testimonianze mentre si nascondeva tra le auto in sosta in piazza Rosselli, avrebbe infatti sgozzato con una bottiglia rotta un ragazzo di 28 anni, anch'egli marocchino.

La causa di questa tragedia, secondo la ricostruzione della Polizia, sarebbe da cercare nell'ambiente della prostituzione. Il 22enne, ferito nella lite e ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Torrette dove non sarebbe in pericolo di vita, stando a quanto appreso si prostituiva. Ed a seguito di un appuntamento intimo, per causa di un mancato pagamento, sarebbe scoppiata la lite.

Una lite violenta, terminata in tragedia, tra stranieri che ha sconvolto la notte degli abitanti del quartieri del Piano, i primi a dare l'allarme perchè svegliati dalle urla. Sul luogo, oltre i sanitari della Croce verde e la Polizia, anche i Carabinieri.





Questo è un articolo pubblicato il 25-04-2010 alle 22:12 sul giornale del 26 aprile 2010 - 652 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, carabinieri, ancona, arresto, stranieri, ambulanza, Sudani Alice Scarpini, croce verde

Leggi gli altri articoli della rubrica fatti tragici





logoEV
logoEV