counter

Spacca presenta il programma di governo: 'Lavoro, priorità assoluta'

gian mario spacca 2' di lettura 19/04/2010 - Nel corso della prima seduta del nuovo Consiglio regionale, Gian Mario Spacca ha presentato la nuova Giunta e gli obiettivi della nuova squadra di governo.

Il lavoro, anzitutto. Poi i diritti fondamentali del cittadino, dalla salute alla formazione, passando per il rilancio dell'economia marchigiana, delle infrastrutture e delle nuove forme di imprenditorialità. Gian Mario Spacca presenta ufficialmente la nuova Giunta regionale e il programma di governo per la IX legislatura nel corso della prima seduta dell'Assemblea legislativa, e in più occasioni tende la mano all'opposizione per avviare un dialogo ed un lavoro in sinergia.

Il primo pensiero di Spacca va agli elettori che hanno rinnovato la fiducia al centro-sinistra, ma il Governatore rilancia l'allarme relativo all'astensionismo, salito a percentuali altissime. Apertura al dialogo, invece, nei confronti delle minoranze (Pdl-Lega ed estrema sinistra), e Spacca promette "attenzione" anche alle sollecitazioni "che arriveranno dai banchi dell'opposizione" e "dalle molteplici voci della comunità regionale, per costruire insieme le Marche più forti, più sicure e più belle". Rivolgendosi poi ad Erminio Marinelli, Spacca ha invitato l'ex candidato alla presidenza a "svolgere una funzione attiva di tramite con il governo nazionale, per la salvaguardia degli interessi delle Marche".

La prima preoccupazione del nuovo esecutivo regionale sarà "il lavoro, la protezione dei lavoratori, delle loro famiglie e del loro reddito". La crisi internazionale "ancora morde", ma il Governatore scommette sul tessuto produttivo marchigiano: "Il sistema ha funzionato, e da questo vogliamo ripartire, riconoscendo i fattori che ne costituiscono il dna".

Centrali, per incoraggiare la ripartenza, saranno "gli interventi per un welfare di qualità e la sicurezza sociale e di comunità, con il forte riconoscimento dei diritti fondamentali della persona e della famiglia". Scuola, ambiente, salute, infrastrutture: saranno queste le grandi problematiche sulle quali la nuova squadra di governo dovrà lavorare. Squadra che sarà composta da 10 assessori (con deleghe ancora da decidere, ma con Petrini riconfermato vicepresidente della Regione), nominati "in coerenza con il giudizio espresso dai cittadini con il loro voto". Il Governatore, però, ammette: "Avevo in mente uno schema differente per l'assetto del nuovo esecutivo, basato più sulle competenze tecniche, ma si sarebbero creati degli squilbri. Ho quindi preferito scegliere gli assessori in base ai risultati elettorali dei singoli consiglieri e delle forze politiche di appartenza". La presentazione della Giunta regionale è prevista per domani (oggi per chi legge, ndr) alle ore 12 a Palazzo Raffaello.






Questo è un articolo pubblicato il 19-04-2010 alle 17:31 sul giornale del 20 aprile 2010 - 910 letture

In questo articolo si parla di politica, gian mario spacca, emanuele barletta





logoEV
logoEV