counter

Ritornano nelle piazze le ortensie di Telefono Azzurro

telefono azzurro 4' di lettura 12/04/2010 - Sabato 17 e domenica 18 aprile, contro la pedofilia e la violenza fisica, sessuale e psicologica sui bambini, Telefono Azzurro sarà nelle piazze con le ortensie, simbolo della tradizionale campagna “Fiori d’Azzurro” che vedrà 10.000 volontari impegnati in oltre 2200 piazze italiane per raccogliere i fondi necessari al sostegno delle Linee d’Ascolto, il cuore dell’associazione che dal 1987 si impegna nella prevenzione dei maltrattamenti e nella difesa dei più piccoli.

“Chi è grande per davvero non si dimentica dei piccoli”. È questo il nuovo motto di Telefono Azzurro per la campagna annuale di sensibilizzazione a favore dei minori. Un invito a guardare con occhi “adulti”, nello spirito ancor prima che nell’età, ad un problema purtroppo ancora molto attuale. Ogni giorno le Linee di Telefono Azzurro accolgono migliaia di chiamate di bambini e adolescenti: oltre 3500 i casi all'anno con problematiche gravi gestiti dall’ 1.96.96 (gratuito per bambini e adolescenti) e dall’ 199.15.15.15 (per adulti e operatori dei servizi) in stretta collaborazione con la rete del territorio. Prima di contattare Telefono Azzurro, il bambino o l'adolescente si è già rivolto ad altri, tanti altri, ma nessuno lo ha saputo ascoltare o ha saputo cogliere il campanello d'allarme da lui lanciato.


Nessuno lo ha aiutato, nessuno è intervenuto, nessuno ha saputo prevenire problemi ben più gravi di quanto si potesse intuire inizialmente. Telefono Azzurro è la speranza per tutti questi bambini e adolescenti, è la loro ancora di salvezza, è quella luce che li porterà forse a ritrovare il sorriso e un futuro migliore. Con la consueta Campagna Nazionale “Fiori d’Azzurro”, l’Associazione continua a voler rompere il muro di indifferenza facendo sentire la sua voce e quella dei più piccoli, e l’ortensia è il simbolo per dare questa speranza: ogni ortensia, infatti, contribuirà a sostenere i costi di gestione delle chiamate di bambini e adolescenti, offrendo loro la possibilità di parlare con volontari e operatori professionisti capaci di dare risposte concrete, sostegno, aiuto ed intervento.


Fermiamo la pedofilia e la violenza fisica, sessuale e psicologica sui bambini: facciamo fiorire la speranza nella loro vita! Per conoscere le piazze di Fiori d’Azzurro: www.azzurro.it

Numero verde 800.090.335



Nei dati a seguire viene proposta una breve sintesi della casistica regionale riferita al periodo 2008 - 2009.

Nell’arco temporale considerato il Centro Nazionale di Ascolto di Telefono Azzurro, attraverso la Linea Gratuita 1.96.96 (rivolta ai bambini e agli adolescenti) e la Linea Istituzionale 199.15.15.15 (rivolta agli adulti e agli operatori dei servizi), è intervenuto complessivamente su 6.244 casi segnalati dall’intero territorio nazionale che hanno richiesto una consulenza su problematiche rilevanti. REGIONE MARCHE Numero di consulenze: 85 nell’arco temporale considerato.

Posizione regionale sulle richieste di aiuto: 16ª. L’aiuto è stato rivolto a: maschi: 48,1%; femmine: 51,9%. Classi di età: 0-10 anni: 61,2%; 11-14 anni: 21,3%; 15-18 anni: 17,5%. Nazionalità: italiana: 87,5%; straniera: 12,5%. Provenienza delle richieste di aiuto:

PROVINCIA

%

Ancona

42,4

Pesaro Urbino

24,7

Ascoli Piceno

17,6

Macerata

15,3

TOTALE

100,0

Di seguito vengono indicate le principali problematiche. La categorizzazione è a risposta multipla (ogni soggetto può segnalare più di un disagio).


Di seguito vengono indicate le principali problematiche. La categorizzazione è a risposta multipla (ogni soggetto può segnalare più di un disagio).

PROBLEMATICHE SEGNALATE:

Abuso psicologico: 28,9%

Abuso fisico: 27,6%

Bisogno di parlare: 21,3%

Inadeguatezza genitoriale: 20,0%

Problemi relazionali con i genitori: 17,5%

Paure: 15,0%

Conflittualità tra componenti del nucleo familiare: 11,3%

Problemi per la separazione dei genitori: 11,3%

Abuso sessuale: 7,7%

Uso di alcolici/sostanze stupefacenti dei genitori: 7,5%

Difficoltà scolastica: 7,5%

Disagio emotivo/psicologico: 7,5%

Patologia della cura: 6,3%

Problemi conseguenti ad adozione/affido: 5,0%

Problemi relazionali con i coetanei: 5,0%

Solitudine: 5,0%

Difficoltà relazionali con insegnanti/educatori: 3,8%

Problemi educativi: 3,8%

Difficoltà relazionali con estranei: 2,5%

Disturbo psichiatrico/fisico dei genitori: 2,5%

Problemi economici dei genitori: 2,5%

Problemi legati alla sessualità: 2,5%

Problemi sentimentali: 2,5%

Prostituzione dei genitori: 2,5%

Sfruttamento minorile: 1,3%

Attività illegali dei genitori: 1,3%

Comportamenti a rischio/devianti: 1,3%

Lavoro minorile: 1,3%

Altre emergenze: 2,6%

Richiesta di aiuto dell’adulto per se stesso: 5,0%






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2010 alle 11:26 sul giornale del 13 aprile 2010 - 657 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione, telefono azzurro





logoEV
logoEV