Elezioni regionali, il Pdl sorpassa il Pd per 500 voti

1' di lettura 29/03/2010 - Il Pdl si conferma il primo partito delle Marche. Ciccioli (Pdl): "Spacca vince con le alleanze". Ucchielli (Pd): "Vittoria straordinaria".

Spacca e il centro-sinistra si riconfermano alla guida delle Marche, ma il Pdl sfonda definitivamente e diventa il primo partito delle Marche. Una piccola manciata di voti, in realtà, divide il Pd e il Pdl, ma il maggior partito di centro-destra conferma la sua leadership in una delle tradizionali regioni "rosse". Parlano le cifre: rispetto alle regionali del 2005, dove Forza Italia e Alleanza Nazionale raggiungevano insieme il 30,9%, in questa tornata il Pdl arriva al 31,20%. Perdono quasi 4 punti, rispetto alle Europee dello scorso anno, ma il vicecoordinatore regionale Carlo Ciccioli stigmatizza: "Il voto europeo ha un valore più virtuale, quello amministrativo è più sentito dall'elettorato. Siamo abbastanza soddisfatti: il Pdl si dimostra un partito vero, organizzato, mentre Spacca conferma di poter vincere grazie alle alleanze".


A proposito di Spacca e del centro-sinistra, tocca al segretario del Pd, Palmiro Ucchielli, commentare la vittoria della coalizione e sottolineare la "buona prova del Pd, che cresce fino a sfiorare il 32% e contribuisce a costruire l'alaternativa nazionale a Berlusconi, insieme all'Udc e all'Idv".


(Qua sotto le nostre interviste a Ciccioli ed Ucchieli a spoglio in corso)










Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2010 alle 22:16 sul giornale del 30 marzo 2010 - 996 letture

In questo articolo si parla di carlo ciccioli, politica, palmiro ucchielli, pd, pdl, elezioni regionali 2010, emanuele barletta





logoEV