Presentata la 'Legge Regionale sulle battaglie di Tolentino e Castelfidardo'

4' di lettura 27/03/2010 - Presentata ufficialmente la Legge Regionale n. 5 del 9 febbraio 2010 “Valorizzazione dei luoghi della memoria storica risorgimentale relativi alle battaglie di Tolentino e Castelfidardo e divulgazione dei relativi fatti storici”, dopo la pubblicazione sul BUR n. 17 del 18.2.2010, presso l'Auditorium San Francesco di Castelfidardo.


Ai primi di marzo Tolentino e Castelfidardo hanno giocato d’anticipo; se l’Unità d’Italia verrà celebrata nel 2011, nelle Marche è tempo di anniversari e di leggi, nel territorio ove di fatto nel 1815 ebbe inizio il risorgimento e nel 1860 si è svolto l’evento bellico determinante nel processo unitario; la legge presenta infatti caratteri di unicità: è la prima dedicata a siti ove si sono svolti eventi militari.

Numerosi e appassionati gli interventi delle autorità presenti: l’assessore regionale Marco Amagliani, il Sindaco di Castelfidardo Mirco Soprani e l’assessore Moreno Giannattasio, il presidente della Fondazione Ferretti Eugenio Paoloni, l’assessore provinciale di Ancona Antonio Gitto e il Sindaco di Loreto Moreno Pieroni. Paolo Scisciani presidente dell’associazione Tolentino 815 si è mostrato particolarmente soddisfatto, “dopo oltre 13 anni di impegno – ha dichiarato – la Regione Marche ha riconosciuto lo sforzo compiuto di promozione culturale del territorio e ci auguriamo che l’esempio venga seguito dagli altri Enti locali”. Insieme ad Eugenio Paoloni ha sottolineato come la legge sia il frutto di un percorso comune, un punto di partenza da seguire e "riempire" di contenuti per giungere alla costituzione del "parco storico".

Dallo scorso settembre erano state discusse nelle Commissioni del Consiglio Regionale delle Marche le due Proposte di legge, presentate dei consiglieri Comi e Massi, poi unificate in una unica relativa alla “Istituzione del Parco Storico delle Battaglie di Tolentino e Castelfidardo”.

Da Tolentino a Castelfidardo (1815-1860) i 45 anni del passaggio dallo Stato preunitario all’unità d’Italia: questa è la motivazione per la creazione del Parco Storico Regionale delle Battaglie di Tolentino e Castelfidardo, le due battaglie che nelle Marche segnano l’inizio e la conclusione del sogno risorgimentale per un’Italia unita dalla Sicilia alle Alpi; oltre alla conservazione del tipico paesaggio agrario marchigiano, la tutela ed il restauro del patrimonio architettonico e la loro valorizzazione, allo scopo di promozione culturale e turistica.

In previsione delle celebrazioni del 150° anniversario della battaglia di Castelfidardo del 18 settembre 2010 e quella del 150° anniversario dell’unità d’Italia del 2011, la nuova legge potrà dare la possibilità a comuni, province, regione ed associazioni di avere un contenitore legislativo al quale fare riferimento per le numerose attività che si stanno organizzando.

Il Comitato promotore Nazionale sta predisponendo il programma con il coinvolgimento di scuole ed università, associazioni culturali, studiosi, fondazioni, istituzioni regionali e nazionali.

Il 150° della battaglia è infatti il tema che ha ispirato i lavori degli allievi del corso triennale di Graphic design della Poliarte di Ancona, esposti alla mostra "Il design per la valorizzazione della storia", che verranno utilizzati nella campagna di comunicazione della manifestazione e nella segnaletica del costituendo Parco Storico della battaglia. La presenza di una nutrita platea di studenti che incarnano il futuro e le nuove generazioni cui tramandare la memoria storica, è stata particolarmente apprezzata.

Il sei marzo a Tolentino era stato presentato il libro “Il combattimento di Loreto, detto di Castelfidardo” di Massimo Coltrinari, da parte di Paolo Scisciani dell’Associazione Tolentino 815 e Lanfranco Minnozzi dell’A.n.p.i., con Gianluca Bonci e Eugenio Paoloni della Fondazione Ferretti che ha illustrato il progetto di Parco Storico Regionale delle Battaglie di Tolentino e Castelfidardo.

Un gemellaggio culturale tra le due cittadine marchigiane che si sta consolidando nel tempo.

L’obiettivo è di unirsi per la salvaguardia e la gestione del patrimonio storico, architettonico, monumentale e paesaggistico legato alle due battaglie in un grande contenitore culturale ed istituzionale, garantendo sufficienti risorse e sinergie d’intenti per tramandare alle future generazioni la memoria storica, i cimeli ed il paesaggio che contribuirono all’unità nazionale.

Due battaglie per indicare a tutti noi ed a chi verrà dopo di noi, la strada per nuove opportunità economiche, culturali ed il mantenimento di quei valori che ci hanno dato il nostro presente da tramandare alle future generazioni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2010 alle 16:05 sul giornale del 29 marzo 2010 - 467 letture

In questo articolo si parla di attualità, associazione storica tolentino 815, tolentino 815





logoEV