counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

I tre candidati a presidente della Regione Marche rispondono alle 10 domande del WWF

3' di lettura
1021

wwf
Faccia a Faccia Virtuale sulle politiche per l’ambiente nelle Marche.

I tre candidati a Presidente della Regione Marche rispondono alle 10 domande del WWF sui principali temi per la conservazione della biodiversità e lo sviluppo sostenibile nella nostra regione Il 26 febbraio scorso il WWF Italia ha sottoposto ai tre candidati alla Presidenza della Giunta del futuro Governo regionale delle Marche, Gian Mario Spacca del centro – sinistra, Massimo Rossi per la sinistra ed Erminio Marinelli per il centro destra, 10 specifiche domande che riassumono le priorità e le aspettative della futura politica regionale per la conservazione della natura, la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile delle Marche. A tre giorni dal voto il WWF ha organizzato sul proprio sito WEB, sulla base delle risposte pervenute, un autentico “Faccia a Faccia” virtuale tra i tre contendenti. Sul sito www.wwf.it/marche tutti i cittadini elettori delle Marche possono leggere da oggi domande e risposte su dieci temi fondamentali per la conservazione della natura e lo sviluppo sostenibile della nostra regione come l’esigenza di un Piano di Azione regionale per la biodiversità, le nuove aree naturali protette, Natura 2000, l’attività venatoria e le direttive dell’Unione Europea per la conservazione della biodiversità, il dissesto idrogeologico e il consumo irreversibile del suolo, il nucleare, le energie rinnovabili e le politiche per arrestare il cambiamento climatico, la sostenibilità della mobilità delle merci e delle persone, gli Ecomusei per la partecipazione delle comunità locali nella gestione delle risorse naturali e del paesaggio.


Grazie al WWF gli elettori marchigiani, che domenica 28 e lunedì 29 marzo si recheranno alle urne per esprimere il loro voto, hanno adesso informazioni ed elementi utili per valutare serietà, coerenza e concretezza delle posizioni espresse sui principali temi della politica ambientale del nostro paese dai diversi candidati alla carica di Presidente della Giunta del prossimo Governo regionale delle Marche. Per Statuto e tradizione il WWF non assume posizioni a vantaggio di uno dei candidati, non possiamo però non segnalare la mancanza di risposte da parte del candidato Erminio Marinelli, della coalizione di centro – destra, che nonostante un sollecito ed una generica risposta del suo ufficio stampa, si è sottratto al confronto con le 10 domande della nostra Associazione e le risposte degli altri due candidati. I nostri soci ed i cittadini marchigiani, che da oltre 40 anni sostengono il nostro impegno per la conservazione della natura e lo sviluppo sostenibile della società e dell’economia marchigiana, conoscono bene le posizioni della nostra Associazione sui temi sottoposti all’attenzione dei diversi candidati ed hanno tutti gli elementi per una loro personale valutazione. “I temi della tutela dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile sono presenti in qualche modo nei programmi di tutti i candidati marchigiani – afferma Franco Ferroni, Responsabile nazionale dei progetti conservazione del WWF Italia – le differenze sostanziali possono essere individuate senza difficoltà dal contenuto delle risposte e non risposte pervenute alle nostre dieci domande.


La serietà ed affidabilità dei diversi candidati si potranno verificare solo nella coerenza tra le promesse elettorali e le azioni concrete che saranno attuate nei prossimi cinque anni di Governo della Regione”. Il WWF, organizzazione non lucrativa di utilità sociale, invita tutti i mezzi d’informazione regionale a dare adeguata visibilità a questa iniziativa, che nel rispetto della par condicio e del diritto dei cittadini marchigiani ad una esaustiva informazione in una campagna elettorale “anestetizzata”, vuole accendere i riflettori sul “faccia a faccia” virtuale tra i candidati su alcuni temi fondamentali per la qualità della vita, il benessere dei marchigiani e lo sviluppo sostenibile delle Marche e del nostro Paese. Il WWF, forte dell’autorevolezza che deriva dalla sua rigorosa neutralità da ogni formazione politica, s’impegna a monitorare nei prossimi cinque anni della nuova Legislatura l’operato del vincitore che assumerà con la sua Giunta la responsabilità del Governo della Regione, denunciando il mancato rispetto degli impegni assunti nella campagna elettorale ed ogni decisione ed iniziativa che possa tradursi in una minaccia o danno alla biodiversità e al paesaggio delle Marche. Allo stesso modo daremo atto delle iniziative che potranno contribuire positivamente alla conservazione e valorizzazione sostenibile del nostro patrimonio naturale.



wwf

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2010 alle 17:32 sul giornale del 26 marzo 2010 - 1021 letture