counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

In manette narcotrafficante albanese

1' di lettura
592

Si sono concluse le indagini degli uomini della Mobile dorica, in collaborazione con i colleghi dell'Interpol di Tirana e della Polizia albanese, che hanno portato all'arresto a Scutari, in Albania, di Arianit Volumi detto Tano, 37 anni.

Il 37enne, condannato dal Tribunale di Ancona a 14 anni di carcere per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina, è stato arrestato dopo lunghi servizi di osservazione e pedinamento che hanno permesso di individuare il suo nascondiglio nella città del nord dell'Albania. Volumi era un elemento di spicco nel traffico internazionale di cocaina con importanti collegamenti all'estero. Il suo nome era emerso nell'indagine denominata Rio che aveva portato all'arresto ed alla condanna di altri complici.


L'operazione era nata dall'arresto in Francia di Fabio Cecchetti, avvenuto nel maggio 2003, quando l'uomo era stato fermato dalla Polizia francese con mezzo chilo di cocaina. L'indagine, conclusasi nel 2004, aveva portato a sequestri ed arresti in diverse città italiane. Era inoltre emerso che le forniture più ingenti erano state effettuate da appartenenti della comunità albanese residente in Belgio ed Olanda. Il baricentro degli interessi del gruppo si collegava alle famiglie residenti in quel periodo a Ponte Rio di Monterado.



Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2010 alle 18:33 sul giornale del 24 marzo 2010 - 592 letture