Csi: protocollo per promuovere l\'esperienza pilota del metodo SFP

2' di lettura 20/03/2010 - All’interno del convegno “Educare alla Vita attraverso lo sport”, svoltosi a Loreto.

Sabato 20 marzo alla presenza di S. E. Mons. Claudio Giuliodori (Vescovo della Diocesi di Macerata, Treia, Tolentino, Recanati e Cingoli) e di Edio Costantini (Direttore Centro Studi del CSI Nazionale), il Centro Sportivo Italiano delle Marche, La Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche (FICT) e il Forum della Famiglie delle Marche hanno firmato un protocollo d’intesa per promuovere su tutto il territorio regionale l’esperienza pilota del metodo SFP (Strengthening Families Program) volto al rafforzamento dei nuclei familiari.


Il metodo SFP, già sperimentato in molti paesi del nord America e dell’Europa è stato finanziato, negli scorsi anni, su scala nazionale in 47 città, dal Ministero della Pubblica Istruzione ed i risultati raggiunti, monitorati dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, si sono dimostrati altamente soddisfacenti nella metodologia e negli obiettivi raggiunti. Il progetto SFP è un progetto unitario promosso dal CSI, dalla FICT e dal Forum degli Oratori Italiani (FOI) e nella Regione Marche le città coinvolte nella sperimentazione sono state Jesi, in carico all’OIKOS Onlus come aderente alla FICT e a S. Benedetto del Tronto in carico al CSI Comitato provinciale di Ascoli Piceno.


Il protocollo, sottoscritto per il Forum della Famiglie delle Marche dall’Avv. Andrea Speciale, da Don Giuliano Fiorentini come delegato regionale della FICT e presidente dell’OIKOS Onlus e dal Presidente Regionale del CSI Marche, Daniele Tassi, intende sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica sull’importanza di sostenere la funzione genitoriale e più in generale la famiglia. Con la firma del protocollo si intende, inoltre, dar vita ad un tavolo di lavoro misto tra CSI Marche, FICT e Forum delle Famiglie delle Marche per lo studio di nuovi interventi nel campo del sostegno alla genitorialità, della promozione dell’agio e del ben-essere, nonché della pratica sportiva come strumenti di promozione sociale ed umana per bambini, ragazzi e giovani anche per rispondere in modo concreto alle sollecitazioni della Chiesa italiana in merito alla “Sfida educativa”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2010 alle 15:44 sul giornale del 22 marzo 2010 - 617 letture

In questo articolo si parla di attualità, sport, csi