Senigallia: monossido di carbonio, intossicato il segretario della Camera di Commercio

Fumo sigaretta 1' di lettura 12/03/2010 - E’ stata probabilmente una canna fumaria ostruita a provocare lo sprigionamento di esalazioni di gas nell’abitazione a tre piani in via Podesti di Michele De Vita, 52 anni, segretario generale della Camera di Commercio di Ancona.

L’uomo era solo in casa, la moglie era uscita per recarsi al lavoro ed accompagnare i due figli a scuola. De Vita aveva notato del fumo provenire dal locale dove si trova la caldaia, dopo qualche minuto ha accusato un malore.

L’uomo si è ripreso ed ha allertato il proprio medico curante ed i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, un’ambulanza e una volante della Polizia. Il gas sarebbe salito attraverso i tubi che raccolgono i fili della corrente elettrica ai piani superiori. De Vita è stato trasportato all’ospedale di Torrette poi è stato trasferito all’ospedale di Ravenna, dotato di una camera iperbarica. Le sue condizioni non sono gravi ed è fuori pericolo.





Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2010 alle 08:15 sul giornale del 13 marzo 2010 - 768 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici





logoEV