Le Marche a Berlino conquistano il mercato turistico tedesco

regione Marche alla ITB di Berlino 3' di lettura 12/03/2010 - Dopo la BIT di Milano, valutazioni molto positive per il turismo marchigiano arrivano anche dalla Germania dove la Regione, insieme a diversi Operatori incoming è presente nel padiglione dell’Agenzia ENIT, alla ITB di Berlino, la più importante manifestazione per la contrattazione turistica a livello mondiale che si chiuderà domenica, 14 marzo.

Le Marche cominciano davvero a acquisire una propria identità e destano un crescente interesse anche per i turisti tedeschi, occupando un posto di rilievo tra le località scelte come destinazione per trascorrere le vacanze. Anche qui la promozione che testimonial Dustin Hoffman ha avuto un ottimo riscontro. Il mercato tedesco è fra i principali fruitori verso le Marche e, nonostante la difficile congiuntura economica, la Germania, secondo i dati forniti dall’Osservatorio Nazionale del Turismo, continua ad essere il primo paese estero, sia in termini di spesa dei turisti stranieri in Italia (2.021 milioni di Euro nel primo semestre 2009), sia in termini di numero di viaggiatori alle frontiere (4,98 milioni nel primo semestre 2009) sia per numero di pernottamenti 26.234.000 nel primo semestre 2009). Un ruolo significativo, nell’ambito delle destinazioni italiane, che per i tedeschi continuano ad essere tra le mete preferite, in seconda posizione dopo la Spagna, viene svolto dalle Marche per l’offerta diversificata con itinerari integrati (gastronomia, cultura, vacanza attiva soprattutto itinerari cicloturistici, proposte di vacanze in centri storici di particolare interesse artistico e paesaggistico) che la nostra regione riesce a proporre.



In particolare, sono in aumento i viaggi brevi in bassa stagione mentre le famiglie preferiscono il periodo estivo (giugno, luglio-agosto) tenendo conto delle vacanze scolastiche. Aumentano le richieste per alloggi in alberghi di qualità e, nell’ordine, nei vari contatti intercorsi durante la manifestazione, emerge che la meta classica per i tedeschi resta il mare. Le spiagge marchigiane in questo senso -da quelle di sabbia che caratterizzano gran parte del litorale adriatico a quelle rocciose della Riviera del Conero, a quelle immerse nel verde della Riviera delle Palme - conservano il loro appeal per il turista tedesco, soprattutto perché sono a due passi dalle colline e dalle montagne, mete assai richieste per escursioni nell’entroterra. Altra importante preferenza alle città d’arte, attraverso vacanze da cicloturismo e le attività del tempo libero correlate alla scoperta delle bellezze ambientali dell’entroterra marchigiano, con particolare riferimento ai piccoli borghi ed ai prodotti enogastronomici. Fra i fattori che contribuiscono alla scelta delle Marche quindi, l’offerta variegata e la relativa vicinanza geografica che consente il viaggio in auto, in linea con la tendenza generale dei tedeschi e degli europei a preferire l’automobile all’aereo. Nella scelta della vacanza estiva i tedeschi tengono in grande considerazione le iniziative di accoglienza che le località balneari attuano. Grande attenzione è rivolta al pacchetto tutto compreso, con un’offerta di qualità ampia, flessibile alla prenotazione di soggiorni brevi, offerte speciali rivolte alle famiglie con bambini.



Un apprezzamento va sicuramente ai nostri operatori incoming che in un panorama competitivo in continuo movimento quale è quello del turismo in questa fase, dimostrano di saper rispondere in modo strutturale ai mutamenti degli scenari e ai cambiamenti di gusto e di comportamento dei turisti, proponendo offerte accattivanti e rispondenti ai nuovi trend della domanda. Gli operatori delle Marche presenti a Berlino hanno espresso la necessità che la Regione continui ad assicurare una presenza costante e capillare in questo mercato estero, il più importante per i flussi turistici, ed oggi, più che mai, strategico in relazione al periodo di crisi economica.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2010 alle 16:35 sul giornale del 13 marzo 2010 - 583 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, turismo, itb





logoEV