Zinni sui licei scientifici: Spacca emetta un provvedimento d\'urgenza

Giovanni Zinni 1' di lettura 08/03/2010 - La Regione non ha deliberato sul riordino dell\'offerta formativa territoriale ai fini di rendere operativa la riforma Gelmini. Così 15 licei scientifici marchigiani si ritroveranno senza la possibilità di attivare l\'indirizzo di scienze applicate, in cui la componente scientifica assume un peso particolarmente rilevante.

La questione ha destato grande preoccupazione tra i dirigenti scolastici, che avevano già provveduto a informare le famiglie, predisponendo materiale informativo per l’istituzione dell\'indirizzo, mentre per ora le scienze applicate sono ad appannaggio dei soli istituti tecnici.


I dirigenti dei 15 licei scientifici marchigiani, rimasti fuori, avevano chiesto alla Regione la possibilità di attivare l\'opzione già nei mesi scorsi, ma si erano sentiti rispondere che l\'ultima parola spettava al Ministero. Dal Ministero invece le risposte fornite sono di segno contrario, poichè le scienze applicate sono rimandate alla programmazione dell’offerta formativa regionale. La prova sta nella decisione di altre Regioni, come la Lombardia, la Liguria e il Veneto, di permettere a tutti i licei scientifici di istituire l\'indirizzo.


La mancata deliberazione da parte del governo regionale, peraltro, costerà cara anche al liceo artistico Mannucci di Ancona, rimasto senza l\'indirizzo multimediale – audiovisivo. Non intendo strumentalizzare la questione, ma, chiarito il malinteso, invito cordialmente il governatore uscente a sospendere mezzora la sua campagna elettorale per emettere un provvedimento d\'urgenza che consenta agli istituti di lavorare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2010 alle 18:18 sul giornale del 09 marzo 2010 - 975 letture

In questo articolo si parla di politica, giovanni zinni, il popolo della Libertà





logoEV