Jesi: rubano un pc, in manette giovane coppia

carabinieri generico 1' di lettura 06/03/2010 - Sono stati arrestati per furto in flagranza di reato due jesini già noti alle forze dell\'ordine. Da qualche giorno la coppia si recava in un negozio di elettronica a Jesi per chiedere informazioni per l\'acquisto di un computer.

Giovedì, dopo aver fatto un giro nel negozio, sono usciti portando via dai banconi un pc portatile. Il titolare si è accorto che dagli scaffali mancava un pc ed ha allertato i Carabinieri. I militari hanno individuato la coppia a bordo della loro auto ed ha fermato i due giovani trovandoli in possesso della refurtiva. G. G., 38 anni, è finito in carcere, recidivo per la stessa tipologia di reato negli ultimi cinque anni.



Nella stessa giornata, nel corso dei controlli alla viabilità, una pattuglia dell\'Aliquota Radiomobile ha notato un cittadino straniero intento a vendere prodotti di fronte alla stazione. Il giovane, N. D., senegalese 34enne, è risultato clandestino ed è stato trovato in possesso di oltre un centinaio di cd e dvd senza contrassegno SIAE. Il 34enne è finito in manette per vendita abusiva di prodotti tutelati dal diritto d\'autore, per ricettazione e clandestinità.



Venerdì una pattuglia ha arrestato una tunisina, M.M., 21 anni, per evasione. La giovane era agli arresti domiciliari e quando è stata fermata dai militari era in un forte stato di agitazione. La ragazza ha raccontato ai militari di aver litigato di aver litigato con i familiari. A seguito dell\'arresto il giudice ha convalidato e disposto la misura degli arresti domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2010 alle 19:57 sul giornale del 08 marzo 2010 - 706 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, carabinieri, jesi





logoEV