Giannini: \'Basta alle violenze sulle donne\'

1' di lettura 07/03/2010 - Da questo 8 marzo - scrive Sara Giannini, candidata capolista del Pd al Consiglio regionale delle Marche - mi aspetto che le odiose violenze alle donne, che purtroppo si verificano anche in famiglia, si riducano e non accadano più.

E mi aspetto, e mi adopererò in prima persona, che cresca il numero delle donne impegnate in ruoli di responsabilità professionale, istituzionale e politica. Liberare le donne dalla violenza e valorizzare la loro competenza è un nostro obiettivo. In questa occasione delle elezioni regionali, il Partito Democratico della provincia di Macerata presenta una lista di nove candidati, che ho l\'onore e l\'orgoglio di guidare come capolista, di cui ben quattro sono donne: quasi la metà.

Ed è un fatto importante, perché la politica e le Istituzioni hanno bisogno delle donne, e non solo per una questione di pari opportunità: la sensibilità, la saggezza, la cultura del saper fare delle donne rendono le Istituzioni più vere e più vicine ai cittadini. Le donne portano con sé talenti, concretezza, forza, democrazia. Ma nessuna donna, qualunque lavoro svolga, può dimenticare i bisogni della propria famiglia: ecco perché ci impegneremo affinché siano attuate misure legislative che rendano sempre più semplice conciliare i molteplici e quotidiani ruoli delle donne”.

Nella foto: le candidate del Pd al Consiglio regionale per la provincia di Macerata da sinistra: Sara Giannini, Valentina Polci, Cornelia Lanzani, Irene Manzi







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2010 alle 18:11 sul giornale del 08 marzo 2010 - 619 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico





logoEV