Un documento Coni per le elezioni regionali, le priorità dello sport

2' di lettura 02/03/2010 - Una serie di punti sinteticamente espressi ma di evidente peso specifico costituiscono la sostanza del documento che il Coni Marche ha intenzione di sottoporre ai candidati alla carica di presidente e di consigliere regionale con riguardo alle politiche sportive nella prossima legislatura.

Uno stimolo alla condivisione e all’impegno promosso dalla Giunta Coni al fine di aprire un dibattito e un confronto vero fra i futuri interpreti del governo regionale e i molteplici rappresentanti del variegato panorama sportivo marchigiano: in data che sarà presto definita e comunicata, il Coni organizzerà cioè un incontro pubblico in cui manifesterà esigenze e richieste del mondo sportivo per farle conoscere e conoscere la posizione dei politici in merito.


\"Nella bozza che abbiamo stilato in sede di Giunta e che invieremo preventivamente ai candidati – spiega il presidente del Coni regionale Fabio Sturani – abbiamo individuato alcune priorità a favore della promozione sportiva, indicando le risorse necessarie e la tempistica che riteniamo congrua per giungere al compimento o all’approvazione di tali progetti. Considerando il valore strategico dello sport nelle politiche di welfare che si lega a criteri di inclusione sociale, integrazione culturale, prevenzione sanitaria, all’ideale dello “sport per tutti”, alla determinante importanza dell’attività motoria per un corretto stile di vita, chiediamo attenzione e risposte certe, tenendo conto che la rete di volontariato più estesa nelle Marche è proprio quella formata dal mondo sportivo\".


Fra i vari temi su cui il Coni sprona alla riflessione e all’impegno, spicca l’approvazione della legge regionale dello sport proposta dal Coni stesso, la sottoscrizione della convenzione Regione-Province-Istituto di Credito Sportivo per investimenti su impiantistica sportiva a tasso zero, il piano di riqualificazione degli impianti in un’ottica di risparmio energetico, l’adesione ai progetti di attività motoria nella scuola primaria, il consolidamento della legge 9/1992 per l’adeguamento delle strutture e favorire la pratica dei diversamente abili, l’impulso al libretto sanitario sportivo on line, il potenziamento delle strutture pubbliche e dei centri di medicina sportivi accrediti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2010 alle 18:57 sul giornale del 03 marzo 2010 - 570 letture

In questo articolo si parla di attualità, CONI Ancona, elezioni regionali





logoEV