counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Tour operator in visita nelle Marche: un\'infinita scoperta

3' di lettura
901

Sulla seducente scia dei versi leopardiani dell’Infinito, da Urbino ad Ascoli, passando naturalmente per Recanati, i tour operator esteri che hanno partecipato all’educational organizzato dalla Regione dal 21 al 24 febbraio, hanno lasciato le Marche con l’emozione nel cuore e la voglia di ritornare, anche da… turisti.
Dei venticinque operatori, la maggior parte- otto- provenivano dagli Stati Uniti e nella prima giornata, partecipando ad un workshop ad Ancona dove, insieme all’offerta turistica, è stato presentato ed illustrato lo spot promozionale con Dustin Hoffman, hanno espresso un forte apprezzamento per la validità del messaggio che abbina armoniosamente il territorio, la poesia e il celebre attore statunitense che si è messo in gioco per impararla. Anche gli altri operatori- 1 dal Canada, 1 dall’Olanda, 1 dalla Germania, 2 dalla Russia, 1 dalla Slovenia, 1 dalla Polonia, 2 dalla Svezia, 3 dalla Bulgaria, 1 dall’Austria, 1 dalla Norvegia, 1 dalla Romania , 1 dalla Finlandia, 1 dalla Lettonia- hanno mostrato un forte interesse e curiosità per ogni luogo visitato.


E’ stata anche l’occasione per un momento operativo di commercializzazione con una quarantina di operatori incoming delle Marche che hanno registrato interessantissimi riscontri,esprimendo apprezzamento per la validità dell’iniziativa promossa dal Servizio Turismo della Regione. Per l’itinerario seguito dagli operatori esteri, si potrebbe parlare proprio di luoghi dell’Infinito e di turismo cinematografico, dal momento che hanno visitato quasi tutte le location “toccate” da Dustin Hoffman per la registrazione dello spot promozionale “Marche. Le scoprirai all’Infinito”: dalla Fano dei Cesari a Urbino con l’ineguagliabile Palazzo Ducale, il centro storico e le colline raffaellesche; poi Fabriano, le Grotte di Frasassi e il Museo della Carta, scendendo verso Ancona con il panorama mozzafiato dal Duomo e il tramonto sul Porto, quindi Portonovo incastonata come una gemma nella Riviera del Conero. A Recanati e a Casa Leopardi per apprezzare il fascino dei luoghi dove è nato il capolavoro letterario e poi Loreto con le suggestioni mistiche e culturali.


A Fermo gli operatori hanno visitato Palazzo dei Priori e il Teatro dell’Aquila, quindi la Riviera delle Palme con Grottammare e San Benedetto, tranquillamente in ammirazione del mare di fronte ad un aperitivo. Infine, il Salotto delle Marche, Piazza del Popolo “a specchio” con il travertino reso luccicante dalla pioggia e la cena ascolana al Caffè Meletti, assaporando anche le Olive fritte, molto apprezzate, come del resto tutti i vini marchigiani e i prodotti tipici che hanno caratterizzato le serate di degustazione offerte dai Comuni visitati. Le emozioni collettive- riferiscono gli accompagnatori specializzati del Servizio Turismo della Regione- sono state la sorpresa e la scoperta. Sorpresa, da parte di tour operator che conoscono bene il nostro Paese e lavorano con la destinazione Italia , di trovare le Marche una terra così inaspettatamente ricca di bellezze di ogni tipo e per qualsiasi desiderio di vacanza,un’offerta turistica completa, arricchita da un’altissima concentrazione di beni culturali, il buon cibo, l’artigianato di qualità, la natura rigogliosa e facilmente accessibile al turismo naturalistico.


Molti di loro hanno detto di sentirsi come catapultati in un’altra dimensione: la Storia rivissuta ad Urbino- Città d’Arte o a Fabriano assistendo al processo di produzione della carta, la spiritualità a Loreto, il romanticismo di Recanati, Ancona mai “pensata” così bella, lo spettacolo d’altri tempi al dell’Aquila di Fermo, l’atmosfera “tropicale” di San Benedetto del Tronto. Insomma un panorama davvero di offerte infinite che non conoscevano e che hanno colpito nel segno. Molto interesse anche per le strutture recettive- soprattutto alberghiere, agriturismi, relais e dimore storiche- che possano proporre anche attività sportive e di benessere. Un’azione promozionale, quindi, molto efficace grazie anche alla preziosa ed ampia collaborazione delle Associazioni, dei Consorzi e dei Comuni che li hanno accolti con grande attenzione, mettendo loro a disposizione servizi, guide e biglietti gratuiti per i Musei e le varie strutture culturali.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2010 alle 14:56 sul giornale del 25 febbraio 2010 - 901 letture