counter

Senigallia: dopo il secondo atto vandalico, chiude la sede della Lega Nord

2' di lettura 18/02/2010 - Secondo attacco in pochi giorni alla sede Lega Nord a Senigallia. Non si vede la differenza con gli attacchi che facevano le squadracce fasciste o Naziste negli anni ’20 e ’30 alle sedi di Partiti, sindacati, ghiornali, negozi di Ebrei.

O con le intimidazioni mafiose e camorriste. Mezzi diversi, stesso scopo. Qualcuno ha deciso che qui i tuoi diritti politici non valgono. Come in terra di Camorra, Mafia e N’drangheta !! Ma la cosa che più ci ha ferito è il silenzio delle Istituzioni cittadine: non mi pare di aver letto o sentito una parola di condanna della Sindaca, del PD, dei Sindacati, dei Pacifisti….tutti pronti a indignarsi per chiunque, salvo che per i Leghisti… Immaginiamo se una cosa del genere fosse stata fatta in danno della casa o la roulotte di un immigrato o di un Rom….!! Titoloni nei giornali; la Procura che apre un fascicolo contro ignoti per atti di intimidazione a sfondo razziale; le associazioni della galassia rossa riempiono manifesti, siti, blog, giornaletti, muri del loro “sdegno per il vile e razzista gesto”…


Per la Lega…silenzio…!! Noi lo chiamiamo “Razzismo al contrario” …e voi? Un altro silenzio ci pesa, forse più di altri: quello degli uomini di Chiesa…. Non dico il Vescovo, ma una parola di condanna e solidarietà di un Parroco di campagna, di qualche associazione di volontariato cattolico, della Caritas…ce la saremmo aspettata !! Non siamo Rom, clandestini, prostitute, spacciatori, ex carcerati, ex-drogati, barboni ma saremmo Cristiani anche noi.... Chissà perchè...mi viene in mente “per chi suona la campana”…… Dimenticavo il più: chiudiamo la sede. Non per paura nostra ma perché abbiamo percepito un certo disagio del proprietario del locale, per intuibili ragioni.


Non è giusto esporre persone che non c’entrano nulla con la politica. Ovviamente non lasceremo Senigallia e faremo campagna elettorale, elezioni, comizi, incontri, anche senza sede. In fondo, a Fermignano, senza sede, abbiamo mandato a casa gli ex-PCI che governavano da 40 anni!!! Dopo le elezioni chiederemo una sede al Comune…ci basta anche un container o una roulotte, e il permesso per appoggiarlo a terra… pensa di trovarcelo, sig. Sindaco ???


   

da Luca Rodolfo Paolini
       parlamentare Lega 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2010 alle 12:34 sul giornale del 19 febbraio 2010 - 1476 letture

In questo articolo si parla di politica, Luca Paolini, lega nord


logoEV
logoEV