counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Accordo Pd-Udc: Sel, ultimo appello a Spacca

2' di lettura
898

sinistra libertà ecologia

Caro Presidente Spacca, come sai bene l\'alleanza politica che questi anni ti ha lealmente sostenuto, sta venendo meno, in conseguenza di come la segreteria regionale PD ha gestito la trattativa per definire l\'accordo politico-programmatico per il rinnovo dell\'Assemblea Regionale.

Questo strappo politico e culturale avviene dopo che il centro sinistra governa la Regione Marche dal 1995, dopo che unitariamente si sono promosse 25 iniziative di “rendicontazione” in tutto il territorio della Regione, dopo che si è ripetuto giustamente che la maggioranza ed il governo di centro-sinistra hanno governato in questi anni bene la Regione, pur con l\'indispensabile innovazione, resa necessaria dalla crisi sociale economica ed ecologica; dopo aver sottoscritto il 21 dicembre scorso una bozza programmatica e presentato la tua candidatura in una tua conferenza stampa. Come si fa a sostenere che il Governo ha ben operato, e poi ci si presenta con una coalizione diversa? Si determinerebbe una grande confusione nel popolo di centro sinistra, e ci si renderebbe vulnerabili alla polemica di una destra aggressiva ed eversiva.


Un popolo, il nostro, che già in questi giorni assiste sgomento ma anche critico alla evoluzione della vicenda politica, e ci invia messaggi – anche a noi – di non volersi rassegnare o assistere passivamente. Consapevole del ruolo unitario che ancora potresti svolgere, ti rivolgiamo un estremo appello per verificare entro domani che attorno alla tua candidatura si ricostituisca la maggioranza uscente, con l\'accordo del 4 febbraio come base programmatica, ampliata all\'UDC, qualora convenga al testo definito. Ci preoccupa molto che il testo concordato questa mattina in sede PD, tra alcune forze politiche, sia sensibilmente peggiorativo rispetto a quello del 4 febbraio, su aspetti fondamentali: i diritti, aspetti sociali, le infrastrutture e che si realizza una coalizione politica più ristretta, non più larga. Si potrebbe pensare che oramai il dado è tratto, che non c\'è più nulla da fare. Noi siamo cocciuti nel tenere in piedi la prospettiva del centro sinistra, per questo insistiamo.


Attorno alla tua persona si può ricostituire il centro- sinistra. Siamo aperti all\'UDC; qualora sia l\'UDC a confermare ancora una volta l\' inopportunità o l\' inattualità di adesione alla coalizione di centro-sinistra, noi siamo dell\'opinione di tenere aperto anche dopo le prossime elezioni il confronto con l\'UDC ed il suo coinvolgimento in ruoli di Governo e/o istituzionali, che ne riconosca l\'autonomia politica, come di fatto prefigurato nella vicina Emilia Romagna Noi siamo per un patto di governabilità che riguardi l\'intera legislatura. Lo siamo, anche perché abbiamo presente la gravità della crisi economica e sociale che coinvolge tanta gente della nostra Regione. La coesione sociale è una conquista preziosa, che va salvaguardata per il bene di tutti noi. Attendiamo fiduciosi una tua iniziativa nelle prossime ore.



sinistra libertà ecologia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2010 alle 15:48 sul giornale del 11 febbraio 2010 - 898 letture