counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

CEM: Vescovi, salvaguardare i posti di lavoro

2' di lettura
1608

vescovi
Nel corso della riunione che si è svolta a Loreto, mercoledì 3 febbraio 2010, i Vescovi della Marche hanno eletto Mons. Luigi Conti, Arcivescovo di Fermo, Presidente della Conferenza Episcopale Marchigiana per un secondo quinquennio.

Confermati Mons. Edoardo Menichelli, Arcivescovo di Ancona-Osimo, Vicepresidente, e Mons. Gervasio Gestori, Vescovo di San Benedetto-Ripatransone-Montalto Marche, Segretario.

I Vescovi della Marche si uniscono al forte richiamo del Santo Padre, formulato nell’Angelus di domenica scorsa, affinché sia fatto ogni sforzo da tutte le parti coinvolte, per salvaguardare i posti di lavoro. Il bene delle persone e delle famiglie è strettamente legato al lavoro per cui deve essere posto in essere ogni tentativo per scongiurare la chiusura delle aziende, soprattutto quelle che registrano oggi una maggiore occupazione. Un particolare appello, unitamente ai confratelli vescovi dell’Umbria, viene rivolto al Governo e alle istituzioni regionali per far fronte alla difficile crisi dell’Azienda “Antonio Merloni” e dell’indotto che è fonte di preoccupazione per migliaia di lavoratori e di famiglie.

I vescovi chiedono anche che, come negli anni precedenti, non venga fatto mancare il sostegno da parte della Regione alle 90 scuole materne della Fism che offrono un servizio pubblico per 5000 famiglie e impegnano 400 insegnanti.

Nel corso della riunione è stata ascoltata una delegazione dell’Ordo Virginum che ha illustrato l’esperienza in atto e il prossimo convegno nazionale che si terrà a Loreto in agosto. È stato approvato il bilancio consuntivo e si è presa visione del lavoro svolto per la catalogazione informatizzata dell’archivio storico della CEM.

Sono stati forniti aggiornamenti circa le Celebrazioni per il IV Centenario di P. Matteo Ricci e per il Congresso Eucaristico Nazionale in programma nella Città di Ancona nel settembre 2011.


vescovi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2010 alle 17:13 sul giornale del 04 febbraio 2010 - 1608 letture