counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Corinaldo: Spacca in Comune ribadisce il no alla Turbogas

2' di lettura
1130

corinaldo. incontro regione comuni provincie

Accompagnato da tutta la giunta, il governatore delle Marche Gian Mario Spacca ha fatto tappa ieri a Corinaldo per incontrare i sindaci e i rappresentanti provinciali. Al centro dell\'incontro la centrale Turbogas di Corinaldo.

Ringrazio il presidente Spacca per essere venuto a Corinaldo per affrontare l\'argomento -ha sottolineato il sindaco corinaldese Livio Scattolini-. Il segnale che tutto questo territorio ha lanciato è chiaro. Il nostro è un parere negativo.

E Spacca è tornato a ribadire il no della Regione, invitando i sindaci a tranquillizzare i propri cittadini. “La questione della centrale Turbogas a Corinaldo non è nuova per la Regione -ha sottolineato il governatore-. Situazioni simili le abbiamo già affrontate sia a San Severino Marche che a Falconara. L\'epilogo è stato sempre lo stesso. La Regione ha detto no. Anche a San Severino l\'iter burocratico ha preso il via e si è concluso poco dopo con il parere negativo regionale. Così sarà anche per Corinaldo. Presto incontreremo anche la popolazione ma sta a voi sindaci parlare con i cittadini ed evitare di rincorrere fantasmi che non esistono. La legge regionale, il Pear, dice chiaramente che nelle Marche impianti a turbogas non possono essere creati. La legge è più forte di chiunque. Accanto a questo abbiamo già espresso il nostro parere negativo e secondo l\'accordo Stato Regioni, basta per far cadere il progetto. Anche l\'Arpam ha evidenziato delle carenze strutturali ma questo già è un aspetto secondario rispetto a quello legislativo. La nostra -ha concluso Spacca- è una determinazione determinata e determinante. Le cose possono cambiare solo se il Governo si assume interamente la facoltà di decidere sull\'argomento. Ma per farlo è previsto un iter legislativo molto complesso e da valutare costituzionalmente.

Questa è la prima volta che la Regione esprime un no interlocutorio, cioè quando ancora l\'iter non lo richiede -ha spiegato Marco Amagliani, assessore regionale all\'ambiente-. Dobbiamo stare abbastanza tranquilli perché non esiste al momento la possibilità che la centrale si faccia. Sia per il parere negativo della Regione, dei Comuni interessati e delle Provincie, sia per il Pear che si basa su tre pilastri fondamentali: il risparmio energetico, le energie rinnovabili e la cogenerazione. Sono i nostri punti più alti di difesa.



... corinaldo. incontro regione comuni provincie
... corinaldo. incontro regione comuni provincie


corinaldo. incontro regione comuni provincie

Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2010 alle 20:24 sul giornale del 02 febbraio 2010 - 1130 letture