counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fondo di garanzia per il settore agricolo

2' di lettura
763

Paolo Petrini

Un fondo di garanzia da due milioni di euro che agevoli l’accesso al credito di funzionamento per le aziende agricole marchigiane.

Uno strumento, quello messo a punto, che ha la finalità di facilitare, in questa difficile fase congiunturale, l’accesso al credito a breve termine per le piccole e medie imprese marchigiane attive nel settore agricolo, agroalimentare, forestale e dello sviluppo rurale. “La Regione Marche – ha detto Petrini - è stata tra le prime ad impegnarsi nella salvaguardia del profilo finanziario delle aziende attraverso l’azione dei confidi. Per gli agricoltori disponiamo già, per quanto riguarda gli investimenti, di una misura in essere. Oggi interveniamo invece su un altro fronte, quello del credito di funzionamento diretto cioè a finanziare l’attività quotidiana delle imprese agricole, come il pagamento degli stipendi, l’acquisto delle materie prime.



Tramite un bando apposito, entro metà gennaio, individuiamo il soggetto gestore e con procedure d’urgenza erogheremo subito il milione di euro che abbiamo stanziato senza attingere dal Programma di sviluppo rurale, bensì individuando risorse aggiuntive. A questo milione si aggiungerà un altro milione di euro che metterà, secondo le previsioni del bando, a disposizione il confidi che vincerà la gara. In termini operativi, questo aiuto per il credito in agricoltura, si esplica attraverso cambiali agricole e scoperto di conto. L’agricoltura attraversa un momento difficile, oltre alla crisi che riguarda l’intera economia e che si ripercuote nei rapporti tra aziende e istituti di credito, si aggiunge la depressione dei prezzi agricoli. Basta considerare che ieri il grano duro era a 14 euro e che l’agricoltura marchigiana è per metà cerealicola, per rendersi conto della difficoltà del momento.



L’importanza strategica del settore agricolo e la sua centralità nella politica generale di sviluppo della Regione Marche impone un sostegno attento e tempestivo”. La responsabile della misura, Francesca Severini del servizio Agricoltura della Regione, ha quindi illustrato alla stampa presente i dettagli tecnici dell’operazione. Il fondo, grazie ad una veloce rotazione, tipica dei fidi a breve termine, garantirà operazioni con moltissime aziende. Il funzionamento dello strumento, concordato con la Commissione europea, come previsto dalle norme in materia di aiuti di stato, prevede che una volta superata la crisi, le risorse disponibili saranno dirette al sostegno degli investimenti. Con ogni probabilità già dal prossimo febbraio gli agricoltori marchigiani potranno usufruire di questa agevolazione, ulteriore aiuto a contrasto della crisi.



Paolo Petrini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2009 alle 18:05 sul giornale del 30 novembre 2009 - 763 letture