counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Solazzi interviene sul demanio marittimo

2' di lettura
826

“Un passo avanti è stato fatto, ma non basta”. E’ quanto ha dichiarato l’assessore regionale al Turismo Vittoriano Solazzi di ritorno dalla riunione interregionale di Roma.

“L’aver proposto da parte del Governo - precisa Solazzi - la sola proroga al 2014 delle concessioni, può essere controproducente, se non la si accompagna ad una immediata proposta normativa in grado di ristabilire nuove regole per il rilascio e il rinnovo delle concessioni in modo concertato tra Stato, Regioni e Associazioni di categoria”.


“Occorre tener conto – afferma ancora l’Assessore – della peculiarità della piccola impresa balneare italiana e marchigiana, che non ha eguali in Europa, dei capitali da essa investiti per qualificare l’azienda e quindi valorizzare l’offerta balneare che devono essere commisurati con la durata della concessione, delle garanzie che i concessionari devono avere in sede di esame comparativo della domanda, tenendo conto delle esperienze maturate e della gestione specifica delle concessioni demaniali”. “E’ grave – prosegue ancora Solazzi – che su questi temi ancora non sia stato attuato un tavolo di confronto con il Governo e le Associazioni di categoria; ancora più grave che non ci siano stati contatti concreti con la Commissione europea per controdedurre sugli aspetti controversi e per fornire i necessari chiarimenti. Ecco perché gli assessori regionali, nel chiedere un allungamento del periodo di proroga, hanno richiesto al Governo l’immediata convocazione del Tavolo, per definire norme certe e condivise, che ristabiliscano un clima di fiducia e serenità per i tanti operatori, oggi giustamente preoccupati della situazione di incertezza che si è creata nel settore”.


“Le Regioni – chiosa l’Assessore Solazzi – sono pronte, come hanno fatto fino ad ora, a fare la loro parte e a dare risposte immediate e circostanziate come quella di presentare proprie ed autonome proposte di legge: non una sfida ma un serio e responsabile contributo per sbloccare la situazione a cui la Regione Marche non intende sottrarsi”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2009 alle 16:11 sul giornale del 27 novembre 2009 - 826 letture