counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Riduzione dei rifiuti: firmato un protocollo d\'intesa tra Regione, Upi e Legambiente

2' di lettura
1093

rifiuti

Da oggi la parola d\'ordine è riduzione. E\' stato firmato ieri mattina, martedì 24 novembre 2009, presso la sala Raffaello della Regione Marche, un protocollo d’intesa mirato alla riduzione della produzione dei rifiuti.

L\'accordo è stato firmato da Isarema Cioni dirigente PF ciclo dei Rifiuti della Regione Marche, Antonio Gitto assessore all\'innovazione e informatizzazione della Provincia di Ancona in rappresentanza dell\'UPI Marche, Mario Andrenacci presidente dell\'ANCI Marche, Luigino Quarchioni presidente di Legambiente Marche, Lino Secchi componente del direttivo nazionale di Federambiente e Giampaolo Giampaoli vicepresidente di Unioncamere Marche.

I soggetti firmatari, attraverso la sottoscrizione dell’accordo quadro, si impegnano a promuovere e diffondere iniziative volte alla sensibilizzazione della riduzione della produzione dei rifiuti come antidoto al problema della gestione delle discariche e degli impianti di trattamento con l’auspicio di migliorare il ciclo integrato della gestione dei rifiuti.

Tra le prime esperienze a livello nazionale, la firma del protocollo si inserisce nelle iniziative della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti e rientra nei moltissimi eventi promossi della regione Marche per la sensibilizzazione sul tema dei rifiuti e del loro smaltimento come, ad esempio, la consolidata esperienza del Premio Comuni Ricicloni la cui premiazione si è svolta lo scorso 19 novembre.

Questo accordo quadro unisce realtà molto variegate tra loro come il mondo istituzionale, il volontariato, le associazioni di categoria, che concordano nella necessità di individuare e sperimentare forme concrete di riduzione dei rifiuti e metterle in pratica sul territorio regionale. Dalla firma del protocollo nasce un “Gruppo di lavoro”, composto dai rappresentanti dei soggetti firmatari, che si impegna a diffondere informazioni sul territorio e sensibilizzare i cittadini ad un comportamento consapevole e volto al contenimento e ad un’effettiva riduzione dei rifiuti. Allo stesso modo è aperto il dialogo con il mondo produttivo al fine di previre il problema direttamente nella produzione e nella commercializzazione dei beni.

I rappresentanti del Gruppo di lavoro si impegnano inoltre a stimolare lo scambio delle esperienze e le buone pratiche tra gli enti competenti anche grazie alla programmazione di iniziative su tutto il territorio regionale. Gli strumenti per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, oltre alla costituzione del Gruppo di lavoro, sarà la definizione di un programma annuale dettagliato che individua le azioni da attivare. Sono inoltre auspicate le stipule di protocolli d’intesa tra i soggetti locali o di filiera per l’attivazione di iniziative specifiche, correlate ai temi e ai fabbisogni emersi dalle realtà locali o di settore.

Saranno altresì sperimentate delle campagne di sensibilizzazione, informazione e comunicazione per avvicinare più possibile la cittadinanza alla problematica della produzione dei rifiuti. Le attività infine saranno monitorate e soggette a valutazioni che verranno inserite in un apposito rapporto finale di verifica degli obiettivi raggiunti.


rifiuti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2009 alle 18:13 sul giornale del 25 novembre 2009 - 1093 letture