counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Delegazione iraniana visita il radar delle Marche

1' di lettura
862

radar

Una delegazione di esperti e rappresentanti dell’Autorità portuale iraniana ha visitato la base radar della Regione Marche di Fornetto, posta nella zona alta della città dorica, che effettua il monitoraggio del traffico marittimo di tutta l’area di Ancona e dell’Adriatico centrale.

La base utilizza tecnologie e strumentazioni prodotte da imprese marchigiane, quali la GEM Electronics e la NSIT System di San Benedetto del Tronto, il Centro Marconi di Ancona e la Geoservice di Fermo. Infatti, il tour della delegazione è proseguito nel vedere lo stabilimento della GEM Electronics, specializzata nella produzione di radar innovativi per il controllo del traffico marittimo, in grado di individuare le navi attraverso l’identificazione AIS (automatic identification system).


Le navi sospette o particolarmente vetuste che non si vogliono far identificare vengono comunque individuate con uno speciale cannocchiale astronomico (telescopio) interconnesso automaticamente al radar che verifica fino all’orizzonte ogni tipo di imbarcazione. L’apparecchiatura può anche monitorare sversamenti occasionali o intenzionali che possono essere originate dalle navi in transito. La visita si è poi conclusa nella sala operativa dell’Autorità portuale di Ancona osservando i sistemi di sicurezza adottati e salendo anche a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera. La delegazione è stata favorevolmente impressionata dalle strumentazioni specialistiche utilizzate dalla Regione Marche e dalle diverse istituzioni.


Un\'occasione per vedere modalità operative italiane e riportare le esperienze vissute nel Golfo Persico, particolarmente esposto a disastri marini dovuti a sversamenti di idrocarburi, originati dall’elevato traffico di petroliere.



radar

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2009 alle 14:18 sul giornale del 25 novembre 2009 - 862 letture