Marche: cresce la collaborazione tra Agenzia delle Entrate e Comuni

agenzia delle entrate 2' di lettura 17/11/2009 - L’Agenzia delle Entrate rafforza la lotta all’evasione fiscale promuovendo per i Comuni marchigiani un corso di formazione gratuito, che si terrà il 25 e 26 novembre ad Ancona.

Rivolto a funzionari e dirigenti di settori nevralgici quali tributi, urbanistica, anagrafe, polizia municipale, il programma prevede l’approfondimento delle norme contenute nel decreto legge 203 del 30 settembre 2005 e nelle successive modifiche, e la presentazione delle modalità per l’invio, attraverso la procedura SIATEL, delle segnalazioni da inoltrare all’Agenzia. Il corso di formazione si inserisce fra le attività previste nel protocollo d’intesa siglato nel 2008 con fra Agenzia e ANCI Marche. In particolare, ai partecipanti sarà illustrato come raccogliere elementi utili per fornire, attraverso l’analisi delle banche dati a disposizione dei Comuni (contratti di somministrazione di energia elettrica, gas e acqua, contratti di locazione di immobili, bonifici bancari e postali per ristrutturazioni edilizie, informazioni relative alle denunce di successione che hanno per oggetto immobili) le segnalazioni qualificate di situazioni e comportamenti elusivi o evasivi.



“L’Agenzia delle Entrate intende così promuovere più efficacemente la collaborazione con i Comuni che ha grandi potenzialità” spiega il Direttore Regionale delle Marche Gianni Giammarino “e rappresenta un ‘importante occasione per la realizzazione dei principi costituzionali di equità e giustizia, fornendo inoltre nuove risorse ai bilanci comunali grazie al riconoscimento di una quota pari al 30% delle maggiori somme riscosse a titolo definitivo”.


Per ulteriori informazioni sulle modalità di adesione, è possibile consultare il sito della Direzione Regionale delle Marche: http://marche.agenziaentrate.it.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2009 alle 18:25 sul giornale del 18 novembre 2009 - 1039 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia delle entrate





logoEV
logoEV