counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'

Le Marche e Dustin Hoffman si dicono arrivederci

3' di lettura
1774

Conclusi ieri i due giorni di riprese degli spot promozionali, l\'attore americano ha salutato le Marche partendo da Falconara nel tardo pomeriggio. Il Presidente della Regione Gian Mario Spacca: \"Il programma è stato realizzato interamente, anche grazie al bel tempo. Speriamo di dare un\'anteprima del girato nella giornata delle Marche, il 10 Dicembre. Dustin Hoffman ammirato dalle bellezze dei nostri territori, e noi dalla sua umanità\"

Si sono concluse le riprese degli spot promozionali delle ricchezze del territorio, che la Regione Marche ha deciso di affidare al volto del premio Oscar Dustin Hoffman e alla regìa di Giampiero Solari.


Dopo la tappa a Urbino, Hoffman è tornato ieri ad Ascoli, a 37 anni dalle riprese del film \'Alfredo Alfredo\', e ha girato nel Teatro Ventidio Basso le immagini legate alla lettura della poesia \"L\'Infinito\" di Giacomo Leopardi. L\'attesa conferenza stampa non si è tenuta e Hoffman, una volta giunto all\'aeroporto Sanzio di Falconara, si è diretto subito al jet che lo attendeva in pista.


A salutarlo il Presidente della Regione Gian Mario Spacca: \"Per adempiere agli obblighi contrattuali presi con la produzione, Dustin non si è potuto intrattenere con la stampa, ci spiace. Lo farà nella conferenza ufficiale di presentazione degli spot per la campagna \'Marche, le scoprirai all\'Infinito\', che dà il titolo a questa operazione. Speriamo di poter dare un\'anteprima del risultato già il 10 Dicembre prossimo in occasione della \'Giornata delle Marche\'.

Siamo stati fortunati, i due giorni sono filati lisci e abbiamo goduto di un meteo eccellente. Sono state girate immagini che in qualche modo colgono tutte le più significative bellezze urbane e paesaggistiche della Regione, ed esse verrano alternate in montaggio con i ciak fatti sul palco del Ventidio Basso, dove Hoffman ha letto i passi del Leopardi, restando tra l\'altro estasiato dalla bellezza del teatro. E lasciatemi dire come noi siamo rimasti affascinati dall\'umanità di questo personaggio, disponibile ai contatti con la gente e cordiale. Porta con sè il ricordo di una regione che lo ha colpito per il paesaggio, e lui stesso ci ha rivelato che non sapeva provenissero dalle Marche molti capolavori di sua precedente conoscenza. Inoltre la ricchezza dei marchi nel settore ad esempio calzaturiero è stato un altro aspetto che ha fatto breccia nella sua curiosità.

Hoffman spera di tornare qui con un altro ammiratore della nostra terra, il premio Pulizter Tom Friedman.


Concludo sottolineando che ci aspettiamo dopo questa campagna un forte incremento del valore aggiunto dato dal lavoro proprio delle nostre Marche: ripeto spesso che dobbiamo saper vendere meglio i nostri prodotti e la nostra qualità, e non avremmo nulla da invidiare in tal senso ad altre regioni che sanno promuoversi efficacemente. Infine anche per quel che concerne i flussi turistici credo che ci sarà una crescita grande grazie a questi spot, e aggiungo che sono stati stanziati circa 200 milioni di Euro per gli operatori turistici dalla Banca investimenti\".




Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2009 alle 19:31 sul giornale del 18 novembre 2009 - 1774 letture