counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Petrini: \'Ulteriore aiuto alle imprese\'

2' di lettura
657

Paolo Petrini

“Ci apriamo al confronto con la Banca Europea degli Investimenti e con la Commissione Europea per valutare la fattibilità operativa e finanziaria, qui nelle Marche, dello strumento europeo denominato J.E.S.S.I.C.A., finalizzato a sostenere macro progetti di riqualificazione e di sviluppo urbano”.

Paolo Petrini , Vice Presidente della Regione commenta così l’evento in programma per mercoledì 18 novembre presso il Palazzo Raffaello della Regione, nella sala omonima. J.E.S.S.I.C.A. sta per “Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas” e conta rilevanti esperienze di attivazione in diverse regioni d’Europa: a Londra come a Berlino, in Grecia come in Portogallo. “Le Marche sono tra le prime regioni italiane a confrontarsi con questa possibilità, che ovviamente è da valutare in primis con l’insieme delle articolazioni istituzionali del territorio, per valutarne l’interesse e misurarsi di conseguenza con il sistema bancario, con le fondazioni bancarie delle Marche” precisa ancora Petrini.


L’ufficio regionale competente per le politiche comunitarie ha attivato, nella sua veste di ‘autorità di gestione’ del Fondo europeo per lo sviluppo regionale (FESR), un apposito accordo con BEI per lo studio preparatorio di fattibilità, che si è avvalso sia di consulenti della BEI che di un gruppo di lavoro composto sia da funzionari regionali che da rappresentanti tecnici dell’Associazione dei Comuni, dell’Unione delle Province e dell’Unione delle Comunità Montane. Tra i primi, Antonio Calafati, noto studioso e docente dell’Università Politecnica delle Marche, assieme a imone Marchesi, consulente finanziario. Per la BEI saranno presenti Eugenio Leanza e Gianni Carbonaro, mentre la Direzione generale delle politiche regionali della Commissione sarà rappresentata da Tiziana Fabbris. Dopo la presentazione dello strumento finanziario J.E.S.S.I.C.A. e dello studio preparatorio per le Marche, il pomeriggio sarà dedicato all’analisi di due casi-studio valutati di particolare interesse, vale a dire i processi di sviluppo urbano della città di Pesaro, con l’area urbana circostante, e della città di Jesi.


Le due ipotesi progettuali saranno presentate rispettivamente dall’architetto Nardo Goffi e dall’assessore jesino Daniele Olivi. I lavori della mattina, aperti da Sergio Bozzi, dirigente regionale delle “politiche comunitarie”, saranno conclusi dal vicepresidente Petrini. “Mi auguro una larga presenza sia delle amministrazioni locali che dei soggetti bancari. E’ interesse della comunità regionale sapersi aprire agli indirizzi più innovativi dell’Europa e quindi tentare di misurare il loro effettivo interesse, le loro disponibilità, è il primo passo verso una dimensione oggettivamente nuova degli investimenti pubblici per l’espansione qualitativa dei nostri sistemi urbani” è la sua ulteriore considerazione.



Paolo Petrini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2009 alle 15:12 sul giornale del 17 novembre 2009 - 657 letture