counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Concessionari di spiaggia: c\'è l\'impegno del Ministro Brambilla

1' di lettura
825

Da Londra, dove si trova per la WTM (World Travel Market) la più importante fiera del Turismo mondiale, l’assessore Vittoriano Solazzi ha annunciato di aver “strappato” al ministro Brambilla l’impegno preciso a convocare il tavolo delle trattative per trovare una soluzione concordata al problema del rinnovo delle concessioni demaniali di spiaggia.

“A proposito delle concessioni – ha detto Solazzi – alla presenza del coordinatore della Commissione Turismo della Conferenza dei Presidenti delle Regioni, Mauro Di Dalmazio, nel giro di pochi giorni la Brambilla convocherà tutte le associazioni di categoria per discutere della scadenza del contratto di concessione”.


Come richiesto nelle conclusioni dell’assemblea congiunta alla Fiera di Ancona, fra gli operatori del settore, le associazioni, la Regione e l’Anci. Al tavolo sarà invitato lo stesso Solazzi come rappresentante di una fra le regioni più direttamente interessata. La Brambilla si è trattenuta a lungo dopo l’inaugurazione ufficiale del WTM nel corner dedicato alle Marche, all’interno dello stand Italia organizzato dall’ENIT. Ricevendo in dono il video turistico realizzato da Gabrio Marinelli per la promozione delle Marche il ministro ha detto che lo farà inserire nel sito Italia.it. del ministero del Turismo.


Infine, affrontando un altro tema importante, quello dello sblocco dei fondi per il Turismo ex art. 1228 della Finanziaria 2007, attualmente “congelati”, la Brambillaha detto a Solazzi che il 26 novembre prossimo alla Conferenza dei Presidenti delle Regioni, sarà sottoposto il Protocollo d’Intesa per l’assegnazione di tali fondi previsti anche per la Regione Marche ma mai trasferiti. Per l’assegnazione sarà quindi emesso subito dopo la data del 26 novembre un apposito bando per la presentazione di nuove iniziative turistiche finanziabili.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2009 alle 13:35 sul giornale del 11 novembre 2009 - 825 letture