counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Accordo tra Regione e San Marino su sanità, infrastrutture e tecnologia

2' di lettura
964

Un accordo bilaterale con tre priorità: le infrastrutture e lo sviluppo ecosostenibile; la sanità e i servizi sociali; la realizzazione di un parco tecnologico scientifico.

Con questo intento, che verrà realizzato a breve grazie a tre gruppi di tecnici già al lavoro, si è concluso l’incontro tra la delegazione della giunta regionale guidata dal presidente Gian Mario Spacca e le autorità di Stato della Repubblica di San Marino che si è svolto venerdi a Palazzo Begni, sede del governo sanmarinese.


“L’obiettivo finale – ha spiegato Spacca - è dare un ruolo di maggior protagonismo alle comunità del Centro-Italia che grazie ai loro modelli virtuosi possono promuovere insieme occasioni di crescita e sviluppo. Le Marche collaborano già da tempo con l’Umbria, l’Emilia Romagna, l’Abruzzo, il Lazio e la Toscana e siamo convinti che, in questo scenario, la presenza della Repubblica di San Marino possa essere un valore aggiunto per mettere in campo progetti di aiuto e sostegno alla coesione sociale dei nostri territori. Una collaborazione con lo Stato di San Marino sarebbe inoltre importante per cogliere i benefici che l’Unione Europea offre nell’ambito dei finanziamenti alle aree transfrontaliere”.


La proposta marchigiana è stata accolta con favore dalle autorità sanmarinesi e le parti hanno deciso di stipulare al più presto, nei tempi tecnici necessari, un “memorandum” o appunto un accordo bilaterale, che definisca nel concreto progetti, collaborazioni, tempi e modi. Sul fronte della sanità e dei servizi sociali si rafforzerà l’integrazione tra le strutture che operano nelle aree confinanti. Per quanto riguarda le infrastrutture si studieranno progetti per migliorare la viabilità stradale che collega i due territori ed iniziative nell’ambito della gestione dei rifiuti e delle politiche ecosostenibili. Infine verrà approfondito il progetto relativo alla realizzazione di un parco tecnologico scientifico nell’area del Montefeltro.


“Questa – ha commentato Spacca – è un’opportunità concreta da cogliere al fine di migliorare la ricerca e l’innovazione a sostegno delle nostre imprese e nell’iniziativa coinvolgeremo tutte le università marchigiane, i centri di ricerca, le associazioni di categoria e le parti sociali”. Il “memorandum” si inquadra nell’ambito dell’Accordo stipulato tra il Governo della Repubblica Italiana e quello di San Marino in materia di cooperazione economica. Per la Regione insieme al presidente Spacca hanno partecipato: l’assessore alle Attività produttive Fabio Badiali, l’assessore alla Formazione Stefania Benatti, l’assessore alla Sanità Almerino Mezzolani, l’assessore alle Infrastrutture Lidio Rocchi. La delegazione sanmarinese era composta dal segretario di Stato agli Affari Esteri (= ministro, ndr) Antonella Mularoni, dal segretario di Stato alle Finanze Gabriele Gatti, dal segretario di Stato alla Sanità Claudio Podesti, dal coordinatore del Dipartimento delle Politiche del territorio Manuel Canti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2009 alle 16:19 sul giornale del 07 novembre 2009 - 964 letture