Sport+Sport: i campioni invitano i giovani a fare sport

3' di lettura 29/10/2009 - “Lo sport è una palestra di vita che aiuta a migliorare le nostre qualità, dandoci più forza e coraggio per affrontare la vita di ogni giorno all’interno della nostra comunità”.

Così il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, ha salutato questa mattina le centinaia di studenti della scuola primaria e secondaria, provenienti da tutto il territorio regionale, riuniti al Palarossini di Ancona per la quarta edizione della manifestazione “Sport + Sport”. “Se fai più sport e mangi sano, vivi meglio e più a lungo”: questo il messaggio che la Regione, che ha organizzato l’evento, intende lanciare ai giovani.


“L’obiettivo – ha spiegato l’assessore regionale agli Impianti e infrastrutture sportive, Lidio Rocchi – è quello di avvicinare i giovanissimi alla pratica di una disciplina sportiva perché lo sport favorisce la formazione di una personalità armonica ed equilibrata, invita alla competizione sana e all’accettazione delle sconfitte e pone le basi per un\'apertura a valori più alti come la partecipazione sociale, l’integrazione culturale, il senso di appartenenza a una comunità”. A fare da testimonial a questo messaggio sono stati importanti campioni sportivi italiani e marchigiani presenti al Palarossini, dove hanno dato prova della loro abilità con brevi esibizioni, a cominciare da Igor Cassina, oro alle Olimpiadi di Atene 2004 nella sbarra, e ancora: Alessandro Corona, 5 volte mondiale di canottaggio; Giorgio Farroni, campione mondiale di ciclismo CIP; i fratelli Elisa e Michele Di Francisca, rispettivamente campione mondiale ed europeo di fioretto; Andrea Cionna, primatista mondiale della maratona CIP; Carlo Mattioli, campione nella marcia; Annalisa Graziosi, argento ai mondiali di pattinaggio; Leonardo Isolani, già campione europeo di automobilismo; Sabrina Moretti ed Elena Maria Stark, atlete del tennistavolo; Giovanna Fioretti, campionessa di tennis; Giulia Lattanzi, campionessa di atletica leggera; giocatrici dell’Ancona Basket e dell’Edilcost Volley (Serie A); Nikolas Belfioretti e Priscilla Binci, giovani campioni di Judo; Paola Lodolini, già campionessa italiana di tiro con l’arco.


“Oggi – ha detto il presidente Spacca – prendo l’impegno a prestare più attenzione per le scuole e per l’organizzazione di attività sportive negli istituti scolastici. E’ una promessa solenne non da politico ma da marchigiano e i marchigiani mantengono sempre le promesse”.


“Lo spirito sportivo – ha poi continuato Spacca – è una fusione di coscienza e di cuore. Questi campioni lo dimostrano. Promuovere lo sport significa quindi dare quello sprint, quella marcia in più per vivere tutti in maniera migliore, convinti che siamo un’unica grande comunità”. Le Marche, del resto, figurano al quinto posto nella classifica italiana delle regioni meglio dotate dal punto di vista sportivo. Questo è il risultato della politica e del lavoro svolto sul territorio, dove sono presenti 2.600 società sportive, con 156.000 tesserati (suddivisi in 90.000 praticanti, 32.000 iscritti ai Centri di Avviamento allo Sport e 30.000 agli Enti di Promozione Sportiva). In tutto si contano poi 5.000 tecnici e 15.000 dirigenti sportivi. Per comprendere meglio quali siano le esigenze dei ragazzi è stato chiesto loro di compilare un questionario; le risposte fornite saranno utilizzate per meglio orientare le politiche regionali in materia di sport. Al termine della manifestazione è stata donata l’agenda sportiva del 2010 con un quadro della realtà sportiva regionale, attraverso una sintesi dei risultati conseguiti dai vari campioni, ricordati nel giorno dei loro compleanni, e attraverso un elenco delle discipline praticabili nelle Marche. Particolare attenzione alla componente salutistica è stata posta anche nella scelta della merenda che è stata offerta ai ragazzi: si tratta infatti di mele biologiche provenienti dai frutteti marchigiani.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2009 alle 15:07 sul giornale del 30 ottobre 2009 - 714 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche