Strumenti anticrisi, Badiali risponde a Giannotti

Fabio Badiali 1' di lettura 21/10/2009 - \"La Regione, a differenza del Governo nazionale, non ha mai nascosto né sottovalutato la portata dell’attuale congiuntura economica, di cui si è assunta tutto l’onere e il peso in prima persona\".

L’impegno del governo regionale a contrasto della crisi è ed è stato tempestivo ed efficace, ne è esempio l’operatività del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese che finora ha dato sostegno per l’accesso al credito a 4300 aziende, con oltre 13mila occupati, per un totale di finanziamenti attivati e garantiti pari a 181 milioni di euro, con una media di 42mila euro ad operazione.


Questi sono numeri oggettivi che dimostrano impegno e attenzione, che vi saranno anche nel 2010, da parte della Regione Marche verso le difficoltà di imprese e famiglie, causate dalla crisi internazionale in atto, a contrasto della quale servono fatti concreti e non polemiche. La Regione, a differenza del Governo nazionale, non ha mai nascosto né sottovalutato la portata dell’attuale congiuntura economica, di cui si è assunta tutto l’onere e il peso in prima persona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2009 alle 18:09 sul giornale del 22 ottobre 2009 - 771 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, fabio badiali